Facebook viola la privacy: 10 milioni di risarcimento

 

E' il peggior incubo ogni utente di Facebook: tu fai una battuta su un prodotto per adulti, o anche solo qualche prodotto generico o di servizio che non necessariamente vuoi che il mondo intero sappia che lo acquisti o che lo utilizzi

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/06/12 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2012

 
FacebookE' il peggior incubo ogni utente di Facebook: tu fai una battuta su un prodotto per adulti, o anche solo qualche prodotto generico o di servizio che non necessariamente vuoi che il mondo intero sappia che lo acquisti o che lo utilizzi. Poi, senza che voi lo sappiate, l'immagine del prodotto comincia ad apparire accanto alle miniature all'interno delle "storie sponsorizzate", il che implica che si ha un interesse in tale prodotto o servizio, e per questo lo consigli a tutti i tuoi amici (e amici di amici).

Facebook ha risolto una causa riguardo la privacy degli utenti portata avanti dal tribunale di San Jose, California. Ad accusare Facebook di aver pubblicizzato i loro "Mi piace" su alcune pubblicità sono stati cinque utenti del social network; i quali hanno poi ritenuto che il social network abbia violato i diritti sull'uso dei loro nomi, delle loro fotografie e dei loro "Mi Piace". 

Adesso Facebook si ritrova a dover pagare 10 milioni di dollari per chiudere l'azione legale. 

"La California ha da tempo riconosciuto il diritto di proteggere il proprio nome e somiglianza contro l'appropriazione da parte di altri per il loro vantaggio", ha scritto il giudice distrettuale Lucy Koh, come riportato da Reuters.

Facebook notizie sponsorizzate

L'accordo è stato raggiunto lo scorso maggio, ma reso pubblico solamente oggi. Perchè? Senza un'intesa Facebook avrebbe rischiato una class-action che avrebbe portato un americano su tre a chiedere il risarcimento.

Secondo l'amministratore delegato di Facebook, Sheryl Sandberg, il valore intrinseco di una "storia sponsorizzata" o di una pubblicità basata sul consiglio di un amico personale viene considerata da due a tre volte in piu' rispetto una pubblicità tradizionale.

E voi siete concordi con queste forme di pubblicità? 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?