Giudice brasiliano salva Facebook dalla chiusura di 24 ore

 

In Brasile, nello Stato di Santa Catalina, un politico si è sentito offeso da alcune informazioni pubblicate su una pagina Facebook, al punto di ricorrere al giudice per chiedere la chiusura della pagina sul sito sociale di Zuckerberg

Scritto da Simone Ziggiotto il 13/08/12 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2012

 

FacebookIn Brasile, nello Stato di Santa Catalina, un politico si è sentito offeso da alcune informazioni pubblicate su una pagina Facebook, al punto di ricorrere al giudice per chiedere la chiusura della pagina sul sito sociale di Zuckerberg. Il giudice brasiliano ha poi ordinato la sospensione dell'intero sito in tutto il territorio per un'intera giornata, 24 ore, in quanto Facebbok non ha rispettato le iniziali richieste del giudice.

In un primo momento, il candidato politico che si è sentito offeso da informazioni pubblicate in una pagina di Facebook aveva chiesto al giudice la rimozione della sola pagina sotto accusa. Il magistrato Luis Schuch ha dato ragione a Dalmo Menezes, consigliere municipale del Partito Progressista, chiedendo di oscurare la pagina contenente una serie di progetti immobiliari in una delle spiagge più note della località.

Il giudice ha successivamente emesso un'ordinanza secondo la quale Facebook avrebbe dovuto oscurare l'intero sito sociale per non aver rispettato la precedente sentenza, non avendo mai oscurato la pagina accusata di aver pubblicato informazioni che avrebbero danneggiato la campagna elettorale del consigliere municipale. Inoltre, Facebook è stata a pagare una multa di 25 mila dollari per ogni giorno in cui non è stata rispettata l'ordinanza.

Facebook lente ingrandimento

Gli avvocati di Facebook hanno presentato un ricorso per sospendere l'ordine giudiziario, e la sentenza definitiva è stata emessa pochissime ore fa presso il Tribunale Superiore Elettorale brasiliano: Facebook non dovrà piu' oscurare il sito per 24 ore e non dovrà piu' pagare i 25 mila dollari quotidiani.

Il portavoce dell’azienda sociale ha dichiarato all’agenzia di stampa France Presse di essere soddisfatti del nuovo verdetto. Contenti lo saranno anche i quasi 38 milioni di utenti brasiliani di facebook, che potranno continuare a condividere e chattare con i propri amici.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?