Facebook, titolo in Borsa al minimo storico

 

C'è chi scende e c'è chi sale

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/08/12 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2012

 

C'è chi scende e c'è chi sale. Se ieri Apple ha fatto il record storico del valore di un titolo in Borsa, oggi Facebook si è visto il valore della propria quotazione a Wall Street dimezzato.

Le azioni del social network piu' utilizzato a livello mondiale ha registrato nuovi minimi storici, scendendo a 18,75 dollari. Solo qualche settimana fa, Facebook è entrato in Borsa con una quotazione di 38 dollari fissati per l'ipo, una cifra mai superata dal primo giorno di contrattazioni.

Gli investitori sono seriamente preoccupati sulle capacita' del sito sociale di generare ricavi nel breve periodo, in particolar modo da smartphone e tablet, piattaforme da cui gli utenti accedono in un numero in costante crescita.

In particolare, a mettere pressione sui titoli c'è anche la scadenza dei periodi di lock up (tempo in cui l'investitore non può richiedere il rimborso delle quote detenute e gli è quindi preclusa ogni possibilità di smobilizzare l'investimento), con la quale molte azioni sono attese sul mercato.

Facebook

A preoccupare sembra anche l’insoddisfazione sempre maggiore degli oltre 900 milioni di utenti, emersa da un recente sondaggio. L'unica possibilità di risollevare il proprio titolo in Borsa per Facebook è quello di trovare un modo per monetizzare gli accessi da smartphone e tablet, cosa che sicuramente non piacerà a molti.

Peter Thiel co-fondatore di PayPal e uno dei manager di Facebook ha venduto altri 20 milioni di azioni del social network per una transazione da circa 400 milioni di dollari, dopo averne gia' venduti 16 milioni durante l'Ipo nello scorso mese di maggio.

E voi per 'aiutare' Facebook sareste disposti ad avere pubblicità su smartphone e tablet se questo vuole dire mantenere attivo e in continuo sviluppo il social network?

Facebook si compra le azioni per evitare il crollo in Borsa

FacebookSe avete anche voi seguito il mondo di Facebook in questi ultimi mesi, saprete che non tutto sta andando per il meglio per il social network di Mark Zuckerberg, in particolare da quando la società ha fatto la sua entrata nel mercato azionario di Wall Steet.
 
In realtà, le cose sono andate così male che Mark Zuckerberg e gli altri dirigenti di Facebook hanno intenzione di non vendere piu' azioni  almeno per il prossimo anno. Infatti, Mark ha dichiarato di non voler svendere il proprio portafoglio "per almeno 12 mesi".
 
Dal momento che in Borsa il costo di una singola azione al momento dell'IPO a maggio era di 38 dollari, il valore delle azioni di Facebook è sceso di oltre il 50% a17,73 dollari per azione alla chiusura dei mercati ieri. Sono andati persi circa 50 miliardi di dollari di capitalizzazione in appena tre mesi.
 
Facebook
Per fermare le perdite, i responsabili di Facebook hanno rivelato che la società si occuperà di riacquistare circa 101 milioni di azioni - per un valore di1,9 miliardi di dollari - da distribuire agli impiegati della società, al fine di mantenere tali azioni fuori del mercato e ridurre il rischio che il prezzo delle stesse crolli ulteriormente. 
 
Zuckerberg ha assicurato i suoi dipendenti che anche se può essere "doloroso" vedere precipitare i prezzi delle azioni, gli investimenti effettuati da Facebook negli ultimi mesi presto daranno i primi frutti. Questo ci porta a pensare a cosa ha in mente la società di fare in seguito l'acquisizione diFace.com e Instagram, cosi' come dobbiamo scoprire se le voci secondo cui Facebook acquisterà in parte Opera, il produttore del piu' diffuso browser per dispositivi mobili, sono vere.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?