Facebook, fatturato cercasi disperatamente

 

Messaggi a pagamento, post in evidenza, annunci pubblicitari su rete Mobile, acquisizioni miliardarie e facebook ads

Scritto da Redazione il 21/12/12 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2012

 
Messaggi a pagamento, post in evidenza, annunci pubblicitari su rete Mobile, acquisizioni miliardarie e facebook ads.

Facebook le sta provando davvero tutte per cercare di migliorare le previsioni di fatturato ma qualunque tentativo sembra venga tenuto in scarsa considerazione.

L'appeal pubblicitario di Facebook, non sembra cosi interessante, tanto che i ricavi pubblicitari restano piuttosto stabili rispetto al 2011.

Nononostante Facebook abbia oltre 1 miliardo di utenti iscritti, i pubblicitari preferiscono puntare su altri canali per spendere i propri soldi, lasciando a Facebook solo le briciole.

Facebook: Sarà possibile inviare messaggi a tutti

Negli Stati Uniti, è stato attivato in versione Beta un nuovo servizio che consentirà di poter inviare messaggi privati anche a persone fuori dalla propria rete di amicizia, una sorta di invio profilato di messaggi.



Il costo di invio, 1 dollaro per messaggio, permetterà di inviare un messaggio a un numero indefinito di utenti, tornando alle vecchie liste email.
Nella casella inbox di Facebook, quindi, presto potremmo trovare anche messaggi pubblicitari oltre che ai messaggi dei nostri amici.

Non a caso, proprio di recente, Facebook ha modificato il sistema di archiviazione dei messaggi ricevuti, consentendo agli utenti di poter impostare le proprie regole personalizzate per filtrare messaggi da contatti poco graditi.

Il pulsante Lo Voglio

Nel 2013 vedremo forse presente in maniera standard, anche il pulsante lo voglio; un passaggio in più per filtrare al meglio le intezioni degli utenti e poter monetarizzare il tutto sul versante pubblicitario.

Dopo il Mi piace, quindi, gli utenti potranno dare una nuova forma di consenso con il pulsante "Lo Voglio". Una bella trovata, soprattutto per aziende e pubblicitari che vorrebbero inviare messaggi pubblicitari ad hoc in base alle intezioni degli utenti.

Facebook: il titolo in borsa fermo

Dopo lo sbarco al Nasdaq dello scorso 18 Maggio, Facebook resta ancora ferma al palo.

La grande attesa, che aveva preceduto la quotazione, aveva lasciato intendere ad una possibile quotazione record, tanto che le stime iniziali, giravano allegramente sopra i 70 miliardi di dollari, per arrivare addirittura a proizioni ottimistiche di 100-120 miliardi.

La realtà si è rivelata piuttosto deludente, tanto che a oltre sei mesi dalla quotazione, gli investitori restano ancora freddi e distaccati: il titolo non si schioda dai 27 dollari, davvero pochi rispetto ai 38 iniziali.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?