Twitter fa dimagrire, aiutando psiche e forza di volonta'

 

La nuova dieta per dimagrire è twittare

Scritto da Simone Ziggiotto il 27/01/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

La nuova dieta per dimagrire è twittare. Ad ogni 10 tweet corrisponde una diminuzione dello 0,5 per cento di peso.

Stando a quanto emerso da un recente rapporto pubblicato sul Translational Behavioral Medicine basato sulla ricerca fatta dai ricercatori dell'Università della Carolina del Nord sull'uso della piattaforma sociale nel supporto alla dieta dimagrante, il gesto del 'twittare' brucia calorie e, se fatto in grandi quantità, aiuta a dimagrire. Sarà vero? Se si, come piò questo essere possibile?.

Twitter

I ricercatori dell'Università della Carolina del Nord hanno sottoposto alcune persone obese ad un regime alimentare sano dotandole anche di uno smartphone con connessione internet attraverso la quale ricevevano ogni 3 giorni le indicazioni (tramite podcast) su come migliorare la propria dieta con gli obiettivi da portare a compimento.

I tester dovevano comunicare tramite twitter al loro consulente personale i progressi giornalieri calcolati dall'applicazione installata sul telefono e poi condividerli con il resto della community in forma anonima, anche se facoltativo. Non tutti hanno condiviso i loro progressi ma è stato riscontrato che chi ha twittato ha perso più peso di chi non ha cinguettato.

A confermare lo studio è stata Brie Turner-McGrevy, a capo della ricerca, dichiarando: "Chi ha pubblicato più tweet ha perso più peso. Sappiamo che gli incontri faccia a faccia che normalmente occorrono durante una dieta seguita dai medici funzionano e contribuiscono a motivare il paziente, ma volevamo scoprire un modo online di dare il supporto di gruppo che normalmente si dà negli incontri vis-a-vis".

La Turner ha poi elaborato i dati in una statistica dalla quale si evince che ogni tweet fa perdere lo 0,05 per cento di peso, quindi 10 tweet corrispondono ad una perdita dello 0,5 per cento del peso corporeo e 100 tweet circa il 5 per cento. 

Una curiosità - la maggior parte delle persone sottoposte al test (1981 su 2630) hanno cinguettato ai propri follower quali cibi sono riusciti a rinunciare e i loro progressi anche nello sport. "Sono andato in palestra per x ore" piuttosto che "A cena ho mangiato del pesce, rinunciando al dessert".

Per affermare che twittare fa davvero dimagrire penso che serviranno ulteriori test ma nel frattempo twittate, twittate e twittate!

Evidente che il segreto non è certo il consumo calorico nello scrivere il tweet: il supporto morale fornito dal Social in una fase di dieta, solitamente ansiosa, ha consentito ai partecipanti di poter disporre di una maggiore resistenza psico fisica alla dieta.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?