Facebook presenta Home per Android e HTC First

 

Evento Facebook 4 aprile 2013: presentato Facebook Home per rendere un telefono Android ancora più 'social'

Scritto da Simone Ziggiotto il 04/04/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Evento Facebook 4 aprile 2013: presentato Facebook Home per rendere un telefono Android ancora più 'social'. Attraverso il mini sistema operativo, Facebook Home, che sarà disponibile su Google Play Store dal 12 Aprile, il social network raggruppa tutta la vita in mobilità. Facebook ha presentato HTC First,  il primo smartphone ad avere integrato Facebook Home. HTC First: chipset Snapdragon 400, CPU dual-core, 1 GB di RAM, fotocamera 5 megapixel, Android OS 4.1 Jelly bean, display da 4,3 pollici HD.

Facebook nel corso dell'evento stampa organizzato oggi a San Francisco ha presentato 'una nuova casa per Android' - un'applicazione per smartphone e tablet Android che sostituisce la normale homescreen con "Cover Feed" ossia uno strumento che che permette di avere sul proprio dispositivo quanti più contenuti ed aggiornamenti possibili, dall'aggregazione di tutti i messaggi degli amici alle foto, dagli status a molto, molto altro.

Al contrario di quanto si prevedeva, niente Facebook-phone, o almeno è quello che ci ha fatto credere Zuckerberg all'inizio della conferenza stampa. La principale novità dell'evento non riguarda infatti il nuovo HTC First, comunque presentato, ma ruota attorno ad un concetto estremamente semplice e chiaro: non serve un nuovo telefono, bensì un nuovo modo di sfruttarlo. Per Marck Zuckerberg, quindi, gli utenti non devono per forza cambiare telefono o smartphone per qualcosa di nuovo, ma basta avere a disposizione una nuova esperienza d'uso del dispositivo che già possiedono. Ad iniziare dall'interfaccia utente. E su quale altro sistema operativo se non Android ci si può affidare per sviluppare un programma che riesca ad adattarsi ai dispositivi degli utenti quanto più possibile? Pensare ad un telefono concepito intorno alle persone e non alle applicazioni, questo l'invito lanciato alla platea dal numero uno di Facebook.

"La nostra missione è dare alle persone il potere di condividere il loro mondo"

Ma veniamo a Facebook Home, questo il nome scelto per il programma. L'applicazione sarà lanciata sul Google Play Store dal prossimo 12 aprile per un numero selezionato di smartphone, inizialmente - il Samsung Galaxy S4, il Samsung Galaxy S3, il Samsung Galaxy Note 2, l'HTC One e l'HTC One X Plus. Il software viene proposto come qualsiasi altra applicazione presente sullo store, e sarà gratuita.

L'amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, ha detto che il team che sta dietro a Facebook Home ha lavorato sodo per realizzare la migliore applicazione rispetto a qualsiasi altra, il che significa che possiamo aspettarci un software ottimizzato per ogni singolo dispositivo - e qui capiamo il perchè il lancio avverrà su un numero selezionato di dispositivi - al fine di non 'stressare' l'hardware del telefono per far eseguire le funzioni, quasi come fosse un'applicazione nativa.

L’obiettivo del team di Facebook è stato quello di  trasformare la home della versione desktop in una adatta al display dei più recenti smartphone cercando di non perdere la caratteristica centrale di Facebook: le persone. La Home Experience, come la chiama Zuckerberg, è una specie di sistema operativo attorno al quale ruotano i contenuti del social network. Contatti, foto, video e attività in calendario sono strettamente correlate al profilo personale su Facebook.

Adam Mosseri, Direttore del Prodotto di Facebook, ha spiegato come grazie alla piattaforma OpenGraph è possibile trasportare le normali applicazioni desktop su smartphone, come i famosi giochi oggi presenti su Facebook, che potranno essere utilizzati anche sul dispositivo mobile.

Tra le principali funzionalità di Facebook Home, l'app si integra con il reparto messaggistica del nostro dispositivo. Esso introduce una funzionalità chiamata "Chat heads" attraverso cui, dopo aver ricevuto un messaggio, riceveremo una notifica che mostra l'immagine del mittente. Chat heads è applicata sia ai messaggi di testo  normali che sui messaggi ricevuti sull'account Facebook, allo stesso identico modo. 

HTC First

"Abbiamo un social network, abbiamo i contatti, abbiamo messaggi, fotocamera e una rete immensa di persone, abbiamo Android. Quello che mancava era un telefono e ora ce l’abbiamo".

Ora veniamo a HTC First, ossia il primo smartphone ad avere integrato Facebook Home. Il telefono è stato introdotto dallo stesso Zuckerberg, spiegando l’introduzione del Facebook Home Program: "Se compri un telefono con Facebook Home hai la miglior esperienza possibile. Abbiamo già diversi partner come HTC, Qualcomm, Sony, Samsung, Zte e AlcatelTouch che ci supporteranno in futuro". Il primo telefono con integrato Facebook Home è firmato da HTC e lo ha presentato nel dettaglio Peter Chou, amministratore delegato di HTC. HTC First, che approfondiremo nei prossimi giorni, è uno smartphone full-touch che sarà in vendita dal 12 aprile negli Stati Uniti (più avanti anche nel resto del mondo) al prezzo di 99,99 dollari e sarà disponibile in quattro colori differenti.

Mentre Facebook Home è al centro dei riflettori, ecco le prime specifiche di HTC First: un telefono di fascia media con chipset Snapdragon 400 con processore dual-core, 1 GB di RAM, fotocamera 5 megapixel posteriore, sistema operativo Android 4.1 Jelly bean e un display da 4,3 pollici HD con risoluzione 720p

Facebook ha già caricato su Youtube una serie di filmati che ci aiutano a comprendere meglio che cos'è Facebook Home, e li potete vedere nei player qui di seguito.

Facebook Home - come usare Cover Feed


Facebook Home - come usare Chat Heads


Facebook Home - come usare le notifiche


 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?