Facebook Home, la pubblicita' potrebbe diventare invasiva

 

Nelle prossime versioni di Facebook Home compariranno gli annunci pubblicitari, che potrebbero infestare letteralmente smartphones e tablet

Scritto da Maurizio Giaretta il 08/04/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Nelle prossime versioni di Facebook Home compariranno gli annunci pubblicitari, che potrebbero infestare letteralmente smartphones e tablet. A questa 'minaccia' si aggiungono legittimi quesiti sulla privacy degli utenti.

Ai piani alti di Facebook si è sempre sentita la necessità di dover fare di più per entrare nel segmento 'mobile' e con la nuova interfaccia presentata nello smartphone Htc First, lanciato la scorsa settimana, la missione è cominciata. Essa si chiama Facebook Home ed è stata sviluppata sfruttando la natura open source del sistema operativo Android.

Google si trova nella posizione di fare bel viso a cattivo gioco: non potendo negare l'uso di Android a terzi (vista la natura open source del software) si trova a darlo in 'concessione' a tutti. Facebook potrebbe trarre giovamento da questa situazione nei prossimi anni, crescendo e diffondendosi sempre di più. E, questa è la beffa, lo farebbe con l'arma che la Grande G stessa le ha dato in pugno.

Dunque se le cose andassero bene, il social network di Mark Zuckerberg diventerebbe più diffuso anche sugli smartphones, non limitandosi più a esistere nella 'semplice' veste di app. Tuttavia a quel punto Facebook si troverebbe in condizioni analoghe rispetto a Google. Il perchè è presto spiegato.

First, così come tutti gli smartphones e i tablet che adotteranno Facebook Home, potranno diventare infestati da annunci pubblicitari

Il sistema che Facebook usa per ottenere ricavi è quello delle inserzioni pubblicitarie. Ora nella nuova interfaccia che ha esordito su First non sono state incluse. Ma in futuro? Il social network numero uno si troverà nelle condizioni di tradurre l'ampia base di utenti in soldoni, pertanto non è da escludere che First, così come tutti gli smartphones e i tablet che nel frattempo avranno adottato Facebook Home, potranno diventare infestati da annunci pubblicitari.

Per non rischiare che gli annunci pubblicitari facciano più danni che benefici, andando a irritare gli utenti, gli inserzionisti si stanno preoccupando già da ora di avvisare Facebook. "Il marketing invasivo, noioso o troppo frequente in uno spazio così personale farà si che gli utenti spengano subito Home. [...] Bisogna trattarli delicatamente" ha affermato Angus Wood di iProspect, una società di marketing digitale, al Telegrahp.


L'esordio di Facebook Home avverrà negli Stati Uniti il 12 Aprile. Potrà essere installato su smartphones Android come Htc One, One X, Samsung Galaxy S4, Galaxy Note 2 e Galaxy S3, infatti sia HTC sia Samsung hanno dato il via libera al suo uso. In Europa arriverà in seguito. Come anticipato, in questa prima versione non ci saranno annunci pubblicitari, ma in quelle successive si.

Quelle legate al marketing non sono in realtà le sole preoccupazioni che vengono evidenziate

Quelle legate al marketing non sono in realtà le sole preoccupazioni che vengono evidenziate. Ci sono potenziali problemi di privacy, infatti uno smartphone collegato sempre con Facebook potrebbe raccogliere fin troppe informazioni personali. Un esempio? Si potrà sapere in ogni momento la posizione dell'utente in funzione della triangolazione della rete cellulare o il GPS.

Per un approfondimento sui potenziali problemi di privacy, consigliamo la lettura di "Facebook Home e privacy, Facebook risponde".

Ora vi lasciamo a un video introduttivo; buona visione!

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?