Facebook testa i messaggi privati a pagamento alle celebrita'

 

Facebook sta testando un sistema di messaggi privati a pagamento che potrebbe trasformarsi in una nuova e preziosa fonte di lucro

Scritto da Maurizio Giaretta il 10/04/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Facebook sta testando un sistema di messaggi privati a pagamento che potrebbe trasformarsi in una nuova e preziosa fonte di lucro. Se la sperimentazione andasse a buon fine, bisognerà pagare per scrivere alle celebrità, alle personalità pubbliche o per contattare nuovi amici. Che cosa ne openseranno gli utenti?

Il social network numero uno al mondo da quando si è quotato in borsa è in cerca in tutte le maniere di dimostrare che può rendere redditizia la vastissima base di utenti su cui poggia. Non è affatto facile, ma si sta facendo molto lavoro per cercare di raggiungere l'obbiettivo.

Basti pensare che appena una settimana fa è stato presentato il primo smartphone con Facebook Home, ovvero Htc First. Il pacchetto software potrà essere scaricato negli Stati Uniti a partire dal 12 Aprile dagli utenti di telefonini Android di prima fascia come Htc One, One X, Samsung Galaxy S4, Galaxy S3Galaxy Note 2.

A Facebook Home, che sarà integrato con gli annunci pubblicitari, si aggiunge anche il sistema dei messaggi a pagamento

Al software sviluppato sulla piattaforma Android, che presto sarà integrato con gli annunci pubblicitari, si aggiunge anche il sistema dei messaggi a pagamento, che attualmente è in fase di sperimentazione in 36 paesi, tra i quali troviamo anche l'Italia.

Gli annunci pubblicitari mirati che traggono le informazioni dai dati personali degli utenti da soli sembrano non essere in grado di generare abbastanza reddito. Pertanto un'altra possibile fonte di reddito potrebbe essere quella derivante dal pagamento per l'invio di messaggi privati. Il costo da pagare non è uguale per tutti, infatti, secondo quanto riportato dal Telegrahp, si basa su un algoritmo che valuta il criterio dell'importanza del profilo che si desidera contattare, ovvero sul suo numero di 'follower'.

Come confermato direttamende da un portavoce di Facebook, questo sistema sarebbe anche una barriera per contrastare lo spam al quale i profili molto frequentati solo solitamente esposti. "Il pagamento per i messaggi privati ai non amici è escogitato per prevenire lo spam".

Prendendo come esempio il Regno Unito, secondo quanto riportato dal Sunday Times, scrivere a qualcuno che solitamente è 'fuori dal network' delle amicizie come il campione olimipico di tuffi Tom Daley o l'autore Salman Rushie potrebbe costare rispettivamente 10,68 e 10,08 sterline.

Non è la prima volta che viene testato un sistema di messaggi privati a pagamento. In Dicembre il social network aveva introdotto la possibilità di rendere più visibili i messaggi scritti agli sconosciuti pagando 1 dollaro.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?