Twitter piu' sicuro, password e codice per identificarsi

 

Twitter diventa più sicuro: una seconda verifica per essere sicuri dell'identità di chi si connette

Scritto da Simone Ziggiotto il 23/05/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Twitter diventa più sicuro: una seconda verifica per essere sicuri dell'identità di chi si connette. Servono un indirizzo mail e un numero di telefono valido per identificarsi. Oltre alla password, serve ora un codice di verifica.

Twitter ce lo aveva promesso, e ora il microblog ha annunciato tramite il suo blog ufficiale che ai propri iscritti è stata aggiunta la possibilità di un doppio sistema di controllo prima di connettersi. Twitter va quindi a rafforzare la sicurezza dei profili degli iscritti in seguito gli attacchi degli hacker degli ultimi mesi.

Twitter

Gli iscritti hanno ora la possibilità di usare il doppio sistema di controllo della propria identità, ma prima è necessario registrare un "indirizzo mail e un numero di telefono valido" per accedere ai servizi. Dopo un veloce test per confermare che il numero di telefono può ricevere messaggi Twitter, è possibile entrare nel proprio account, come ha scritto nel post Jim O'Leary, di Twitter Product Security.

Con il nuovo sistema di sicurezza, viene spedito via mail o tramite un sms, un codice di verifica per accedere, e deve essere inserito assieme con la tradizionale password. Il codice non dovrà essere inserito sempre, ma solo qualvolta il sistema di identificazione di Twitter ha dei sospetti su chi sta accedendo ad un profilo. Ad esempio, come accade anche con Facebook, se l'indirizzo IP dell'utente cambia in continuazione oppure gli accessi avvengono da posizioni geografiche diverse nel giro di pochi giorni.

Insomma, Twitter ha finalmente implementato un nuovo sistema di sicurezza grazie al quale gli utenti hanno ora a disposizione uno strumento di verifica più efficace, che servirà per evitare intrusioni nell'account da parte degli hacker.

L'ultimo caso di furto di identità sui social network risale a poche settimane fa, quando l'account dell'Associated Press è stato violato dagli hacker, i quali hanno pubblicato un tweet a nome dell'agenzia con la notizia di esplosioni alla Casa Bianca che avrebbero coinvolto il presidente Obama. Tutto smentito nel giro di pochi minuti, per fortuna.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?