Facebook: in arrivo gli hastag stile Twitter

 

Alla fine Facebook si arrendere e decide di copiare il rivale Twitter facendo proprio il famoso hashtag, il cancelletto punto di forza di Twitter e della sua comunicazione

Scritto da Redazione il 15/06/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 
Alla fine Facebook si arrendere e decide di copiare il rivale Twitter facendo proprio il famoso hashtag, il cancelletto punto di forza di Twitter e della sua comunicazione.

I problemi di ricerca evidenziato su Facebook rappresentano un grosso problema in termini di sviluppo futuro della piattaforma, visto che ad oggi, nonostante i tentativi di miglioare con Open Graph, la ricerca su Facebook è piuttosto grossolana se non quasi totalmente inutile.

Gli hashtag consentiranno agli utenti di poter leggere altri messaggi della stesso gruppo, potendo in qualche modo favorire la possibilità di leggere informazioni e dettagli per lo stesso evento.

Per evitare rinfacci da parte di Twitter, Facebook ha precisato che il sistema utilizzato è quello già in uso presso Pinterest e che quindi non si tratta di una copia spudorata di Twitter, anche se l'evidenza è sotto gli occhi di tutti.

Aspettiamo ora la contromossa di Twitter.

Twitter e Facebook potrebbero tornare attivi in Iran

 
Dopo quattro anni di assenza dai social media, alcuni iraniani hanno potuto di nuovo usare Twitter e Facebook.
Secondo il Washington Post, i due social network, non disponibili senza software speciale anti-filtraggio in Iran dal 2009 per via di un ban voluto dal presidente Mahmoud Ahmadinejad, sono stati ancora una volta accessibili per alcuni utenti.
 
Twitter Facebook Iran
Il governo di Ahmadinejad ha fortemente limitato l'accesso ai due servizi, come un modo per limitare la capacità della popolazione di organizzarsi e comunicare in massa, magari per organizzare manifestazioni contro il governo. Ma ora, con il nuovo presidente, il moderato religioso Hassan Rouhani, le cose potrebbero gradualmente cambiare. Nei giorni scorsi, per esempio, Rouhani ha usato Twitter per salutare gli ebrei.
Da parte di Twitter e Facebook al momento non giungono conferme o smentite circa la possibilità di tornare attivi per tutti gli iraniani.
"A Teheran, i clienti di diversi fornitori di servizi Internet hanno riferito di poter far accedere i propri clienti ai siti Web [Facebook e Twitter] senza interruzioni", il Washington Post ha riferito, "mentre altri nel paese venivano ancora reindirizzati ad una pagina che li avvisava che stavano cercando di raggiungere un sito che è stato bloccato".
"Un aggiornamento di stato su una pagina di Facebook di alcuni utenti iraniani ha riportato la seguente scritta dopo che il sito è diventato nuovamente accessibile: 'Dio ha liberato Facebook!'". Il Post ha anche detto che la ricomparsa dei due servizi per un po' non è stata annunciata da nessuna parte, quindi non si sa se ​​il cambiamento è permanente, o se le cose torneranno presto allo status di prima.
Tuttavia, nel gennaio scorso, il governo iraniano ha detto di aver sviluppato una tecnologia che permettesse di dare ai cittadini accesso limitato ai social network, quindi potrebbe essersi trattato di un test.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?