Facebook compra Onavo, per portare il web ovunque

 

Facebook ha siglato un accordo per acquisire Onavo come parte dei suoi piani per aumentare l'accesso a Internet a miliardi di persone in tutto il mondo

Scritto da Simone Ziggiotto il 14/10/13 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2013

 

Facebook compra Onavo, per portare il web ovunque

Facebook ha siglato un accordo per acquisire Onavo come parte dei suoi piani per aumentare l'accesso a Internet a miliardi di persone in tutto il mondo. Onavo è una startup che si occupa delle analisi di mercato, oltre a creare app utili agli utenti di telefonia mobile, ed ha confermato l'affare in un post sul suo blog la scorsa Domenica.

Facebook connetti

Guy Rosen, co -fondatore e CEO, e Roi Tiger, co-fondatore e CTO, hanno detto che hanno lanciato Onavo tre anni fa per aiutare i consumatori di tecnologia a lavorare in modo più efficiente attraverso i dispositivi mobili. La società è "desiderosa di fare il passo successivo e avere un impatto ancora più grande per sostenere la missione di Facebook di collegare il mondo", hanno detto.

Onavo ha aderito all'iniziativa Internet.org, una partnership globale tra giganti della tecnologia, organizzazioni non profit, e comunità locali, per cercare di portare il Web nei restanti due terzi della popolazione mondiale che ancora sono senza accesso a Internet. Tra i partner di Internet.org ci sono Ericsson, Opera, Nokia, Qualcomm e Facebook.

"Noi ... speriamo di giocare un ruolo fondamentale nel raggiungimento di uno degli obiettivi più significativi di Internet.org - utilizzando i dati in modo più efficiente, in modo che più persone in tutto il mondo siano in grado di connettersi e condividere", Rosen e Tiger hanno detto.

I dettagli finanziari dell'accordo non sono stati resi noti.

Le applicazioni di utilità per la telefonia mobile dell'azienda con sede in Israele hanno "milioni di utenti in tutto il mondo", secondo la società. Le applicazioni Onavo aiutano i consumatori a gestire e ottimizzare i servizi partendo dall'uso dei dati mobili. I dipendenti rimarranno dove sono e Onavo rimarrà un marchio indipendente, una volta che sarà conclusa l'acquisizione di Facebook. E' possibile che la tecnologia e il team di Onavo saranno utili per lavorare su progetti di Facebook per aprire l'accesso a Internet nel modo più economico possibile, in aree dove spesso gli utenti faticano a connettersi al web.

La sede a Tel Aviv di Onavo diventerà nuova filiale israeliana di Facebook.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?