Facebook si difende: Princeton senza studenti entro il 2021

 

Il social network utilizza una metodologia discutibile per giungere alla conclusione scioccante che la prestigiosa Università di Princeton chiuderà entro il 2021

Scritto da Simone Ziggiotto il 24/01/14 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2014

 

Facebook si difende: Princeton senza studenti entro il 2021

Il social network utilizza una metodologia discutibile per giungere alla conclusione scioccante che la prestigiosa Università di Princeton chiuderà entro il 2021.

In risposta a quanto emerso da una recente indagine, i ricercatori di Facebook hanno pubblicato una scoperta sconcertante: sulla base di Google Trends, il numero di iscrizioni all'Università di Princeton subirà un taglio del 50 per cento dal 2018. Entro il 2021, la scuola non avrà studenti. "Sulla base della nostra analisi scientifica, le generazioni future saranno in grado di immaginare questa istituzione come macerie che un tempo erano su questa terra", si legge in una nota pubblicata Giovedi dai ricercatori di Facebook Mike Develin, Lada Adamic, e Sean Taylor.

La scoperta allarmista è, naturalmente, una burla, e non c'è nulla di vero.

Facebook ha in qualche modo voluto riderci sopra alla notizia secondo cui si prevede "un rapido declino dell'attività di Facebook nei prossimi anni". Lo studio, ha visto dei dottorandi dell'Università di Princeton paragonare i social network ad una malattia che si diffonde rapidamente per poi scomparire. Nel loro articolo, John Cannarella e Joshua Spechler hanno detto di aver usato il modello di contagio da parte di una malattia per fare previsioni per il futuro dei social network, arrivando ad ipotizzare per Facebook un calo dell'80 per cento degli iscritti entro il 2017. Facebook, nello studio, è stato anche paragonato a MySpace, la cui popolarità nei suoi primi anni di vita era in rapida crescita, proprio come una malattia che è nel boom del suo attacco, e poi rapidamente è iniziato il declino.

Il social network di Mark Zuckerberg ha quindi ritenuto opportuno difendersi in qualche modo, dicendo che, secondo Facebook, la notizia è troppo allarmista, ed è "basata su cattiva scienza". Andando ad analizzare il messaggio dei ricercatori di Facebook, il sito sociale ha voluto voluto spiegare che da un semplice modello matematico si può predire qualunque cosa, precisando che i due ricercatori del Dipartimento di Meccanica e Ingegneria Aerospaziale di Princeton hanno fatto affidamento a dati che non rispecchiano la realtà.

Ci sarà una contro-risposta da parte dei ricercatori dell'Università di Princeton?

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?