Tiziano Renzi, padre di Matteo, lascia Facebook

 

Tiziano Renzi, papà dell'attuale presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha deciso di chiudere il suo profilo Facebook dopo la bufera scatenata dal botta e risposta con Piero Pelù che lo ha accusato di essere un 'massone'

Scritto da Simone Ziggiotto il 06/05/14 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2014

 

Tiziano Renzi, padre di Matteo, lascia Facebook

Tiziano Renzi, papà dell'attuale presidente del Consiglio Matteo Renzi, ha deciso di chiudere il suo profilo Facebook dopo la bufera scatenata dal botta e risposta con Piero Pelù che lo ha accusato di essere un 'massone'.

''Oggi giornata di scelte significative. Sono in un'area di servizio sopra a Genova ed ho davanti il mare. Ho deciso di uscire da Facebook. Purtroppo il mio cognome condiziona fortemente la mia liberta' espressiva" scrive Tiziano Renzi in un post. "Che riuscirei male a tacere davanti all'abisso di balle che vengono evidenziate su di me e sui miei cari", scrive.

"Del resto basta che starnutisca che sui giornali appare uno tsunami" prosegue scrivendo Tiziano Renzi nel post. Ai giornalisti dice "ho rispetto per il loro lavoro... senza aggiungere altro". Agli amici che lo invitano a reagire dice: "ho querelato 5 quotidiani sperando di vivere almeno fino alle conclusioni dei procedimenti''.

E Renzi conclude con un invito alla difesa della democrazia in Italia: ''combattiamo per un Italia libera e democratica''.

Il padre del presidente del Consiglio Renzi ha deciso di lasciare Facebook dopo che il cantante Piero Pelù, esibitosi sul palco del Concertone del primo maggio a Roma, aveva definito il premier "boyscout di Licio Gelli" per poi proseguire con altri insulti. Il riferimento al Padre del PdC arriva in una intervista rilasciata da Pelù al giornale La Stampa, in cui ha detto: "Sappiamo altrettanto bene quanto il padre di Renzi sia uno dei grandi capi della massoneria toscana". A questo punto Tiziano ha risposto al cantante scrivendo sul suo profilo Facebook che "spara mer*a sulla sua famiglia per vendere qualche disco in più".

Per dover di cronaca, si dice massone colui che fa parte della Massoneria, ossia una associazione di fratellanza a base etica e morale che si propone come patto etico-morale tra persone libere. Un patto da intendersi non come un’operatività socio-politica, ma come tensione collettiva, di tutti gli affiliati all'associazione, alla via di perfezionamento delle più elevate condizioni dell’umanità (fonte: Wikipedia.org).

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?