Facebook: impiegati per il 69 per cento uomini, 57 bianchi

 

Facebook ha pubblicato le statistiche sulla diversificazione dei suoi dipendenti per la prima volta Mercoledì, svelando che il più grande social network del mondo è gestito più da uomini che donne, e per lo più bianchi e asiatici

Scritto da Simone Ziggiotto il 26/06/14 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2014

 

Facebook: impiegati per il 69 per cento uomini, 57 bianchi

Facebook ha pubblicato le statistiche sulla diversificazione dei suoi dipendenti per la prima volta Mercoledì, svelando che il più grande social network del mondo è gestito più da uomini che donne, e per lo più bianchi e asiatici.

La società ha rilasciato i dati dopo che lo stesso hanno fatto nelle scorse settimane Google, Yahoo e LinkedIn. I risultati pubblicati da Facebook non dovrebbero essere una grossa sorpresa, dal momento che la ripartizione demografica di Facebook è coerente con quella delle altre aziende.

Le relazioni hanno evidenziato l'incapacità persistente per molte aziende di diversificare i loro ranghi per includere più donne, che rappresentano delle minoranze soprattutto in posizioni di livello senior. Da parte sua, Facebook ha ammesso Mercoledì che ha un sacco di lavoro da fare per diventare una società più diversificata, ma ha detto che è impegnata per arrivare a tale obiettivo.

La società ha detto che sta attuando diversi programmi per aiutare a diversificare il proprio personale, compreso lo sviluppo di nuove strategie di reclutamento per attrarre candidati appartenenti a minoranze e ampliando il suo programma di tirocinio chiamato "Facebook University" per matricole provenienti da gruppi sottorappresentati.

Il rapporto pubblicato nella serata di mercoledì mostra che Facebook ha il personale rappresentato per il 69 per cento dal sesso maschile, con il 57 per cento di bianchi e il 34 per cento sono dipendenti asiatici. I dipendenti ispanici costituiscono il 4 per cento del totale dei dipendenti di Facebook, mentre i neri costituiscono il 2 per cento. Il sesso e la ripartizione etnica nelle posizioni più importanti sono ancora più diversificate (cosa logica visto che comprende un minor numero di persone) e la maggioranza viene rappresentata dai dipendenti bianchi e maschi.

Comparativamente, secondo gli ultimi dati del censimento degli Stati Uniti, i bianchi non ispanici rappresentano il 63 per cento della popolazione totale, le persone ispaniche o latine rappresentano il 17 per cento, le persone di colore o afro-americane rappresentano il 13 per cento, e gli asiatici rappresentano il 5 per cento.

Dopo che Google ha rilasciato i dati sulla diversificazione del suo personale il mese scorso (qui i risultati), il gigante della ricerca ha detto che era deluso del suo numero basso di donne assunte, nonché di dipendenti neri e ispanici. Le donne in Google rappresentano il 30 per cento della forza lavoro della società, alla pari con le statistiche di Facebook. Per quanto riguarda LinkedIn e Yahoo, le statistiche pubblicate questo mese dalle due società evidenziano come anche la loro forza lavoro viene rappresentata dai maschi per lo più bianchi e asiatici.

Tutti i principali datori di lavoro negli Stati Uniti devono presentare le statistiche sulla diversità della loro forza lavoro al governo federale, ma non sono tenuti a rivelare le informazioni al pubblico.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?