Facebook introduce il tasto Compra negli USA

 

Facebook fa un altro tentativo di convincere gli utenti ad acquistare prodotti attraverso i loro feed

Scritto da Simone Ziggiotto il 21/07/14 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2014

 

Facebook introduce il tasto Compra negli USA

Facebook fa un altro tentativo di convincere gli utenti ad acquistare prodotti attraverso i loro feed.

Facebook sta testando una nuova funzionalità che consente agli utenti di acquistare oggetti attraverso la pubblicità che vedono nel loro feed delle notizie. La nuova funzionalità è stata annunciata dallo stesso social network Giovedi.

L'azienda dice che si aspetta che questo nuovo servizio possa aiutare non solo i commercianti, ma anche gli utenti, rendendo loro più facile trovare i prodotti che vogliono e acquistarli in modo semplice. Un processo semplice, quello dell'acquisto, ha detto Facebook, che contribuirà a concludere una vendita con maggiori possibilità.

Invece di inviare gli utenti al sito web di un commerciante, Facebook si occuperà delle fasi di acquisto del prodotto all'interno del suo sito.

Come funziona quindi questo tasto Compra di Facebook?

Quando un utente preme il pulsante "buy", un servizio esterno (sicuro) di terze parti gestisce il pagamento del prodotto usando le informazioni salvate nel proprio account, compreso l'indirizzo per la spedizione. Ulteriori dettagli al momento non sono noti.

La funzione viene attualmente testa da pochi utenti, perlopiù piccole e medie imprese statunitensi.

"Abbiamo costruito questa caratteristica con il rispetto per la privacy in mente, e abbiamo preso misure necessarie per contribuire a rendere l'esperienza di pagamento sicura", ha detto di Facebook in un post sul blog. "Nessun dato della carta di credito o carta di debito delle persone viene condivisa con Facebook, quando il completamento di una transazione viene completata con altri inserzionisti, e la gente può scegliere se vuole o no salvare le informazioni di pagamento per gli acquisti futuri".

Questo non è il primo tentativo del social network di raccogliere informazioni sulle carte di credito dei suoi utenti. Facebook in precedenza aveva lanciato un negozio virtuale per la vendita di beni fisici a fine 2012. Il servizio si rivelò poi un flop.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?