Facebook possiede Whatsapp, Ue approva acquisizione

 

OK dell'Antitrust europea all'acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook

Scritto da Simone Ziggiotto il 08/10/14 | Pubblicata in Social Network | Archivio 2014

 

Facebook possiede Whatsapp, Ue approva acquisizione

OK dell'Antitrust europea all'acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook. L'acquisizione "non danneggerà la concorrenza" ha detto Joaquin Almunia.

L'Unione Europea negli ultimi sette mesi è stata incerta se approvare a Facebook l'acquisto di WhatsApp, temendo che il social network possa diventare monopolista dei dati personali delle persone iscritte al social network e a WhatsApp. Secondo l'analisi della Commissione europea, da poche ore resa pubblica, ciò che nasce dalla fusione di WhatsApp e Facebook "continuerà a far fronte a una concorrenza sufficiente", per cui "la transazione non solleva preoccupazioni". Considerato che "la maggior parte della gente usa più di un'app" anche se "Facebook e WhatsApp sono due delle app più popolari", dice il commissario Ue alla concorrenza Joaquin Almunia, "l'acquisizione non danneggerà la concorrenza".

Le applicazioni a cui Almunia si riferisce sono Messenger e WhatsApp, ora entrambe di Facebook, due applicazioni per smartphone e tablet che consentono di comunicare inviando messaggi di testo, foto, video e audio gratis, via internet. Bruxelles è giunta alla conclusione che Messenger e Whatsapp non sono concorrenti, in quanto Messenger è integrato all'uso di Facebook come social network mentre WhatsApp è legato ai numeri telefonici e gli utenti usano le due app per scopi diversi.

Il mercato delle app di messaggistica istantanea, continua l'Ue, è un mercato che cambia in continuazione e diversificato, di cui fanno parte molte altre app come Line, Viber, iMessage, Telegram, WeChat e Google Hangouts. Inoltre, sia Facebook che WhatsApp hanno già entrambi una larga base di utenti.

Per quanto concerne la pubblicità e l'usare da parte di Facebook le informazioni degli utenti per massimizzare i guadagni (mostrando annunci pertinanti agli interessi degli utenti), l'Ue ritiene che l'unione di Facebook con WhatsApp non causerà problemi di concorrenza perchè continueranno ad esserci un sufficiente numero di fornitori di dati e di pubblicità alternativi a Facebook.

Ne consegue che l'unione europea ha approvato l'acquisizione di WhatsApp da parte di Facebook, un'acquisizione che Facebook ha annunciato nel febbraio di quest'anno e che ha un valore di 19 miliardi di dollari. "Io in realtà penso che, di per sé, [WhatsApp] vale più di 19 miliardi di dollari", diceva al tempo Zuckerberg. "Per essere una parte di Facebook, faremo in modo che possano [il team di WhatsApp] concentrarsi per i prossimi cinque anni, o giù di lì, esclusivamente sul collegamento di sempre più persone". Egli ha anche ribadito che WhatsApp continuerà ad operare autonomamente e che Facebook non monetizzerà i messaggi e altri contenuti scambiati via WhatsApp.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?