Sony Ericsson: scegliere Android e' stata la mossa giusta

 

Jan Uddenfeldt, responsabile del settore tecnologico di Sony Ericsson e capo della divisione con sede a Silicon Valley, ha fatto sapere in una conferenza stampa a Stanford che "scegliere il sistema operativo Android è stata la mossa giusta"

Scritto da Gabriele Coronica il 16/05/11 | Pubblicata in Sony_Ericsson | Archivio 2011

 

Jan Uddenfeldt, responsabile del settore tecnologico di Sony Ericsson e capo della divisione con sede a Silicon Valley, ha fatto sapere in una conferenza stampa a Stanford che "scegliere il sistema operativo Android è stata la mossa giusta".

In effetti, negli anni passati la joint-venture nippo svedese non se la stava passando molto bene, con bilanci in forte negativo e una popolarità che andava sempre più diminuendo tra gli utenti.

La conferenza durante l'evento Business Innovations Forum è stata anche l'occasione per svelare che nei piani della compagnia c'è il desiderio di triplicare il proprio mercato mondiale, arrivando a competere direttamente con i BIG come Nokia, Samsung e Apple.

Jan Uddenfeldt ha poi aggiunto che la sua azienda intende rendere disponibili sul mercato almeno otto smartphone Android entro la fine dell'anno, esattamente il doppio rispetto al 2010.

Secondo quanto riportato da Digitimes, i terminali Android venduti nel 2010 sono stati 60 milioni e secondo le previsioni sono destinati a diventare all'incirca180 milioni entro la fine dell'anno corrente.
 
Gli analisti hanno stimato che nel 2014 saranno oltre 400 milioni i dispositivi montanti il sistema operativo mobile di casa Google.
Jan Uddenfelt, manager di Sony Ericsson, è uno dei tanti a credere nella crescita di Android e la sua azienda la pensa allo stesso modo: è stato dichiarato che la joint venture nippo-svedese ha intenzione di lanciare nel 2011 ben 8 smartphone Android a differenza dello scorso anno in cui sono stati distribuiti solo 4 modelli basati sul droidino.
Sony Ericsson non è la prima società a puntare così tanto sulla piattaforma del colosso dei motori di ricerca.
Quest'anno tutte le più importanti aziende del settore hanno deciso di investire nel robottino: HTC, LG e Samsung sono solo alcuni esempi delle case che hanno dimostrato di voler contribuire notevolmente al progresso di Android.
 

Q1 deludente per Sony Ericsson, Android salva le vendite

 
Android nel primo trimestre del 2011 ha permesso ai vertici di Sony Ericsson di fare un bel sospiro di sollievo dal momento in cui i profitti aziendali sono stati leggermente al di sotto delle attese.
Il sistema operativo mobile di casa Google è presente su oltre il 60% dei terminali venduti dalla casa produttrice negli scorsi tre mesi nonostante vi sia stato un relativo incremento dei prezzi di vendita degli smartphone.
 
Come riportato dalla società stessa, si è verificato un vertiginoso calo nelle vendite rispetto all'anno scorso: mentre nel primo trimestre del 2010 sono state vendute 10,5 milioni di unità, nel rispettivo periodo dell'anno corrente le unità distribuite sono state solo 8,5 milioni.
 
Sony Ericsson sta puntando molto sui due nuovi gioiellini Android: se le aspettative verranno confermate, il lancio dell'Xperia Play e dell'Xperia Arc dovrebbe riscuotere un buon successo, nei prossimi mesi potremo vedere come si evolverà la situazione.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?