Tablet PC, un mercato in continua crescita secondo Gartner

 

Secondo le proiezioni di Gartner, nel 2013 a livello globale saranno venduti 2,4 milioni di dispositivi tra tablet, telefoni cellulari e personal computer

Scritto da Maurizio Giaretta il 05/04/13 | Pubblicata in Tablet | Archivio 2013

 

Secondo le proiezioni di Gartner, nel 2013 a livello globale saranno venduti 2,4 milioni di dispositivi tra tablet, telefoni cellulari e personal computer. Nonostante la crescita complessiva rispetto al 2012, i PC tradizionali sono in flessione, mentre si fanno sempre più spazio i tablet e gli smartphones.

I 2,4 miliardi di dispositivi che saranno venduti quest'anno faranno segnare un incremento del 9% rispetto alla cifra del 2012. E le stime sono destinate a una continua crescita negli anni a venire, soprattutto per merito dei dispositivi portatili e a quelli tascabili, tablet e smartphones in primis. Nel 2017 il totale annuo raggiungerà quota 2,9 miliardi, anche se il peso specifico delle singole categorie cambierà.

Se prendiamo un tablet e un computer desktop, considerando le funzioni che mette a disposizione ognuno dei due, il vincitore è il secondo poichè, tra le altre cose, ha più interfacce (USB, DVD, etc), più potenza, ha uno schermo più ampio, è più comodo in caso di lavoro da casa o in ufficio. Come mai, dunque, i tablet e gli smartphones stanno ottenendo un successo del genere?

Tutto orbita attorno al concetto di portabilità. Avere un dispositivo che si possa trasportare da un luogo all'altro senza un ingombro eccessivo è una ragione più che buona. Le nuove tecnologie poi riusciranno a soddisfare sempre in maniera più completa tutte le esigenze che ora possiamo soddisfare con i computer tradizionali.

Smartphones e tablet saranno sempre più protagonisti

Un altro fattore che contribuisce al successo commerciale dei tablet è la soglia di prezzo, che in alcuni casi è molto bassa (200 euro anche meno). Questo, considerato anche il peridoo storico che stiamo attraversando, può essere da solo un ottimo motivo per rinunciare al notebook o al desktop computer.

"Sebbene continueranno a esserci individui che preferiranno avere sia un computer tradizionale che un tablet, [...] molti rimarranno soddisfatti del tablet come dispositivo di computing principale" ha affermato Carolina Milanesi, ricercatrice e vice presidente di Gartner. Ci si abituerà a usare sempre di più smartphone e tablet quasi senza accorgersene e si arriverà al punto che il PC tradizionale potranno essere sostituiti senza traumi.

Nonostante l'incremento complessivo dei dispositivi di computing venduti, la fetta dei PC desktop e notebook calerà annualmente

Come si può notare dalla tabella, nonostante l'incremento complessivo dei dispositivi di computing venduti, la fetta dei PC desktop e notebook calerà annualmente, passando dai 341,2 milioni del 2012 ai 271,6 milioni del 2017. Un comportamento inverso si registra per tutte le altre categorie di prodotto. I tablet passeranno dai 116,1 milioni del 2012 ai 467,9 milioni del 2017. I telefonini passeranno da 1,74 miliardi a 2,13 miliardi.

La crescita dei dispositivi mobili avrà incidenza anche sui sistemi operativi. Come si può notare dalla seconda tabella, il vero exploit entro il 2017 lo otterrà Android, che sarà sempre più diffuso e che passerà dai 497 milioni di dispositivi nel 2012 agli 860 di quest'anno per toccare quota di quasi un miliardo e mezzo nel 2017.

iOS e Mac dovrebbero più che raddoppiare rispetto al 2012, passando così dai 212,9 milioni ai 504,1 milioni. Anche per quanto riguarda il sistema operativo di Microsoft è prevista una crescita. Tuttavia nei dati indicati non è specificato se sia incluso anche Windows Phone, che, ricordiamo, secondo IDC nel 2015 avrebbe dovuto superare BlackBerry e iOS posizionandosi alle spalle di Android.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?