Intel paga i produttori di Tablet per usare i suoi Chip

 

Intel non ha creduto da subito nel potenziale dei dispositivi mobili e, a differenza di altre società, oggi si trova in una posizione di svantaggio

Scritto da Maurizio Giaretta il 20/01/14 | Pubblicata in Tablet | Archivio 2014

 

Intel paga i produttori di Tablet per usare i suoi Chip

Intel non ha creduto da subito nel potenziale dei dispositivi mobili e, a differenza di altre società, oggi si trova in una posizione di svantaggio. Per recuperare, ha deciso di 'barare' pagando direttamente i produttori di tablet per usare i suoi chip.

Seeking Alpha a Novembre e IDG News pochi giorni fa hanno scritto che Intel, sostanzialmente, ha aperto un fondo "Contra revenue" per pagare i produttori affinchè essi scelgano i suoi prodotti anzichè quelli della concorrenza. Lo scopo è di recuperare nel 2014 il terreno perso negli anni addietro.

Intel non si nasconde dietro a un dito e ha comunicato a Cnet che "non è insolito per noi fare programmi per incentivare i consumatori e accelerare il mercato per i nostri prodotti e noi siamo stati chiari sul desiderio di accrescere la fetta di mercato dei tablet".

A Novembre durante una conferenza con gli azionisti la CFO Stacy Smith era stata chiara. I processori Bay Trail, inizialmente erano stati progettati per la fascia alta del segmento tablet ma, visto il successo dei modelli a basso prezzo, saranno applicati su più dispositivi. L'obbiettivo è di venderne il quadruplo rispetto al 2013, ovvero 40 milioni di unità.

Una cosa analoga era stata fatta nel 2011 con un fondo da 300 milioni di dollari per recuperare terreno nel segmento degli Ultrabook.

Con i chip ARM al CES - Fatto curioso è che la società americana durante il Consumer Electronics Show di Las Vegas per promuovere i nuovi prodotti hi-tech indossabili ha usato i chip della concorrenza. E' pur vero che si è trattato di prototipi; prototipi che, parafrasando lo slogan aziendale, sono basati sull'architettura "ARM inside".

Un 2014 di ristrutturazione aziendale - Secondo quanto comunicato venerdì da un portavoce aziendale, quest'anno Intel ha intenzione di alleggerire il monte stipendi tagliando il 5% della forza lavoro. I lavoratori interessati sono circa 5.400, se consideriamo che il totale nel 2013 è stato di 107.600 persone.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?