Sega: Dopo Sony, anche Sega sotto attacco

 

Dopo i ripetuti attacchi che hanno coinvolto i grandi network come quello di Sony Playstation Network, Nintendo, Google Gmail, Citygroup e Sony Pictures, questa volta ad essere colpito il colosso dei videogiochi Sega Corp

Scritto da Redazione il 20/06/11 | Pubblicata in Wifi | Archivio 2011

 
Dopo i ripetuti attacchi che hanno coinvolto i grandi network come quello di Sony Playstation Network, Nintendo, Google Gmail, Citygroup e Sony Pictures, questa volta ad essere colpito il colosso dei videogiochi Sega Corp.


Dopo Sony, anche Sega Corp denuncia il furto dei dati di circa 1,3 milioni di utenti. 

Secondo l'annuncio ufficiale, non sarebbero stati rubati i dati di care di credito ma l'attacco potrebbe aver consenti di prelevare dati di registrazione e credenziali di accesso al servizio Sega Pass.

Anche per Sega si annuncia un mese piuttosto travagliato. Già avviata l'indagine interna per valutare eventuale interventi tecnici urgenti, mentre al momento non è stata ufficializzata nessuna notizia ad eventuali sospensioni della rete.

Dopo Playstation Network, attacchi anche a Gmail

Periodo nefasto per i grandi colossi informatici che si trovano a che fare con attacchi informatici senza precedenti.

Dopo il clamore suscitato dal caso di Sony Playstation Network, compromesso a tal punto da restare off line quasi 2 mesi, questa volta sotto attacco è finito Google e nello specifico il servizio di posta elettronica Gmail.


Secondo i tecnici di Mountain View, l'attacco sarebbe stato effettuato da hacker cinesi che in diversi tentativi hanno tentato di rubare i dati di accesso agli account di posta elettronica di attivisti cinesi, giornalisti e funzionari americani.

I tecnici di Google hanno localizzato la provenienza degli attacchi, localizzata presso Jinan,  capitale di Shandong, dove si trova uno degli uffici governativi cinesi per il monitoraggio della rete.

La Cina, da parte sua, rimanda al mittende le accude, aggiungendo che le accuse sono prive di ogni fondamento e che la Cina non ha alcun interesse a condurre tali attacchi.

 
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?