WiFi in Italia: meta' degli alberghi fanno pagare internet

 

L'ultimo rapporto di analisi stilato da HRS circa la diffusione del Wifi nelle strutture ricettive evidenzia un panorama italiano in cui l'accesso ad internet via rete wireless è accessibile in quasi la metà degli hotel dietro il pagamento di un sovrapprezzo, sempre che il servizio sia disponibile

Scritto da Simone Ziggiotto il 24/04/13 | Pubblicata in Wifi | Archivio 2013

 
L'ultimo rapporto di analisi stilato da HRS circa la diffusione del Wifi nelle strutture ricettive evidenzia un panorama italiano in cui l'accesso ad internet via rete wireless è accessibile in quasi la metà degli hotel dietro il pagamento di un sovrapprezzo, sempre che il servizio sia disponibile. L'Italia è il penultimo paese in classifica, al 19esimo posto, davanti solo a Portogallo.

Mentre in Italia metà dei clienti degli hotel devono pagare per accedere ad internet in WiFi, altamente inconcepibile nel 2013 (ma in fondo siamo in Italia), nel resto l'Europa le strutture nascono già predisposte per garantire l'accesso a internet via Wi-Fi ai clienti degli hotel, e nella maggior parte dei casi senza far pagare la connessione.

WiFi logo Big

In circa il 67 per cento degli hotel europei, di media, i clienti sono in grado di connettersi gratuitamente ad Internet tramite il Wifi, mentre in Italia la percentuale scende al 53 per cento; nel resto delle strutture il servizio è a pagamento, dove disponibile.  Dietro a noi troviamo solamente il Portogallo, in quanto l'Italia è al penultimo posto in classifica.

Hrs è il portale europeo dedicato ai viaggi d'affari, quindi una fonte altamente affidabile. La percentuale di hotel con connettività gratuita è l'84,70 per cento in Turchia; al secondo posto trova posto la Svezia all'82,30 per cento; al terzo posto la Polonia al 80,50 per cento; al quarto posto Olanda al 77,40 per cento; al quinto posto la Norvegia al 75,30 per cento; al sesto posto il Belgio al 74,60 per cento; al settimo posto Danimarca al 74,40 per cento; all'ottavo posto Repubblica Ceca al 73,90 per cento; al nono posto Russia al 71,60 per cento; al decimo posto Finlandia al 67,20 per cento. Seguono Ungheria (66,40 per cento), Germania (66,36 per cento), Austria (63,48 per cento), Regno Unito (62,60 per cento). Svizzera (61,80 per cento), Francia (57,70 per cento), Spagna (56,80 per cento), Grecia (55,20 per cento). L'Italia la troviamo al diciannovesimo posto al 53,00 per cento; seguita solo dal Portogallo al 43,70 per cento.

“Internet senza costi è un servizio sempre più richiesto da parte degli ospiti degli hotel. E’ impossibile prevedere un futuro con smartphone e tablet senza che venga fornita gratuitamente una connessione wireless ad internet”, dice Angelo Panzariello, Head of Hotel Solutions di HRS Italia.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?