Google, Microsoft e altre aziende insieme per diffondere il Wi-Fi

 

In risposta alla espansione della tecnologia mobile e al crescente numero di consumatori che provocano un continuo aumento del consumo di dati condivisi, un certo numero di società hanno formato la WifiForward, una coalizione nata con lo scopo di ampliare l'accesso alle reti Wi-Fi

Scritto da Simone Ziggiotto il 15/02/14 | Pubblicata in Wifi | Archivio 2014

 

Google, Microsoft e altre aziende insieme per diffondere il Wi-Fi

In risposta alla espansione della tecnologia mobile e al crescente numero di consumatori che provocano un continuo aumento del consumo di dati condivisi, un certo numero di società hanno formato la WifiForward, una coalizione nata con lo scopo di ampliare l'accesso alle reti Wi-Fi.

Secondo il Wall Street Journal, società come Comcast, Time Warner Cable, Charter Communications Google e Microsoft hanno annunciato la loro unione a favore dello sviluppo della rete WiFi. Tra le altre società coinvolte si segnalano anche Motorola (ora di Lenovo), Best Buy e la Consumer Electronics Association (CES).

Una dichiarazione d'intenti descrive la coalizione come "un gruppo creato ad hoc con una base ampia di imprese, organizzazioni e istituzioni del settore pubblico che lavorano per sostenere lo sviluppo delle reti Wi-Fi". Inoltre, l'alleanza ha lo scopo di proteggere e rafforzare le reti wireless esistenti che non vengono usate, al fine di usare tali frequenze per creare reti accessibili e sicure per favorire la crescita e la diffusione del Wi-Fi.

WifiForward, questo il nome scelto del gruppo, farà pressioni sul governo degli Stati Uniti per liberare le frequenze di reti wireless che possono essere utilizzate per creare nuove reti Wi-Fi, cosa che potrebbe ridurre i problemi legati alla congestione delle reti già sotto pressione a causa dell'espansione della tecnologia mobile, il crescente uso di applicazioni che scaricano molti dati e lo streaming sempre più diffuso di contenuti audio e video.

Secondo la società Cisco, circa il 57 per cento di tutto il traffico dati mobile negli Stati Uniti avviene tramite Wi-Fi, con un singolo utente che consuma in media circa 1,4 GB di dati al mese. Tuttavia, si prevede che entro il 2018 il 64 per cento del traffico mobile sarà supportato dal Wi-Fi e il consumo di dati aumenterà a 9 GB al mese per ogni utente.

Migliorare le reti di connessione Wi-Fi ha senso per aziende come Google e Microsoft, in quanto hanno già iniziato ad offrire servizi web cloud-based. Google, per esempio, ritiene che il miglioramento della velocità delle reti rafforzerà l'uso dei servizi online, in futuro, e a tal fine il colosso di Mountain View ha di recente annunciato di essere alla ricerca di metodi per aumentare la velocità di trasmissione dei dati a 10 Gbps.

L'annuncio della coalizione arriva dopo che Comcast ha rivelato i piani per acquisire Time Warner Cable (uno dei principali fornitori di trasmissioni via cavo negli Stati Uniti) per 45,2 miliardi di dollari attraverso uno scambio azionario. Non è noto se questa acquisizione avrà effetti su Time Warner Cable come partner all'interno del nuovo gruppo WifiForward.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?