Motorola annuncia un nuovo lettore RFID

 

Motorola annuncia un nuovo lettore RFID portatile e un aggiornamento del firmware europeo dei lettori RFID fissi, che migliora le prestazioni dei prodotti e li rende compatibili con il recente standard 302

Scritto da Redazione il 02/10/08 | Pubblicata in Wifi | Archivio 2008

 
Motorola annuncia un nuovo lettore RFID portatile e un aggiornamento del firmware europeo dei lettori RFID fissi, che migliora le prestazioni dei prodotti e li rende compatibili con il recente standard 302.208 definito dallo European Telecommunications Standards Institute (ETSI), ed inoltre consente ai terminali RFID di restare sempre accesi.

Questo sviluppo rappresenta un sostanziale miglioramento rispetto allo standard ETSI 220, che permette il funzionamento per sei minuti ogni ora. La modifica ha un impatto sostanziale sull'attività di trasportatori e vettori logistici, che hanno l'esigenza di "leggere" pacchi, pallet e oggetti 24 ore al giorno per sette giorni, ed ora potranno effettuare queste operazioni senza dover gestire una complessa rotazione delle apparecchiature.

Il nuovo scanner portatile RFID MC9090G-RFID, versione R1, è il primo lettore industriale ad avere l'antenna RFID integrata invece che agganciata esternamente. Progettato per resistere alle più dure condizioni di impiego, comprese cadute sul cemento, umidità e polvere, il nuovo mobile computer Motorola può operare nelle condizioni operative più difficili, come bacini di carico e magazzini. L'unità ha un peso di 740 grammi, può leggere anche codici a barre, ed è realmente portatile, ergonomica e bilanciata, con connettività Wi-Fi 802.11a/b/g e bluetooth. Dotata di ampio schermo, è basata sul sistema operativo Windows Mobile 5.0.

Inoltre, Motorola ha presentato l'upgrade del lettore fisso XR480, compatibile col nuovo standard ETSI, che - grazie al nuovo firmware - offre un'interfaccia LLRP (low level reader protocol) che permette di integrare con modalità "plug&play" i lettori Motorola XR nei sistemi RFID preesistenti, e consente un'implementazione più semplice e rapida e una più agevole introduzione di modifiche al sistema. Il lettore è progettato per l'uso in un ampio ventaglio di ambienti e settori, inclusi il commercio al dettaglio e gli aeroporti.

L'aggiornamento comprende inoltre il supporto delle memorie read/write Gen-2 (con un packet size massimo di 512 bit), e mette i lettori XR in condizioni di elaborare in modo più efficiente grandi quantità di informazioni raccolte dai tag. Le aziende possono quindi memorizzare più informazioni su confezioni, bagagli e pallet in movimento lungo la supply chain, e in qualsiasi ambiente che richieda attività di tracking in real-time.

Tecnologia Rfid per ricambi e manutezione su Lufthansa

 
Lufthansa Technik AG ha scelto le soluzioni RFID Motorola per il tracking delle parti di ricambio.
Il tag EPC UHF posto sui documenti che accompagnano i componenti permette infatti a Lufthansa Technik di tenere traccia dei movimenti con i mobile computer Motorola MC9090-G RFID e i lettori fissi Motorola XR480.
L'obiettivo è quello di ridurre o addirittura eliminare l'esigenza di inserire informazioni manualmente e gli errori di consegna, per accelerare in modo significativo le riparazioni. 

La soluzione automatizza la raccolta delle informazioni sulle parti e la verifica della loro autenticità, e solleva così il team di lavoro dal compito di registrare e riordinare i pezzi di ricambio.
In questa prima fase, LHT applica i tag RFID ai documenti di accompagnamento, ma il programma prevede l'applicazione diretta sulle parti. LHT sta esaminando - con i produttori dei tag RFID - le tipologie più idonee a resistere alle condizioni atmosferiche, temperature e agenti chimici cui sono normalmente sottoposte le parti di un aereo.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?