Windows Phone 7 al MWC: le prime indiscrezioni

 

Il nuovo Windows Mobile 7, che verrà presentato in anteprima nel corso del Mobile World Congress di metà Febbraio, porta con se delle succulente novità

Scritto da Maurizio Giaretta il 08/02/10 | Pubblicata in Windows Mobile | Archivio 2010

 

Il nuovo Windows Mobile 7, che verrà presentato in anteprima nel corso del Mobile World Congress di metà Febbraio, porta con se delle succulente novità.

Secondo alcune indiscrezioni non confermate, rilasciate e descritte da PPCGeeks come "informazioni veramente incredibili", Microsoft starebbe anche per presentare un nuovo smartphone, che al momento è conosciuto come Windows Phone 7.

In base a queste indiscrezioni, Windows Phone 7 disporrà di un'interfaccia "molto simile" a quella di Zune HD, di una homepage start completamente ridisegnata e di un'interfaccia utente - nome in codice METRO - che è descritta come "molto pulita" e "viva" (secondo MobileTechWorld la navigazione in internet dovrebbe essere addirittura migliore e più veloce rispetto a quella di iPhone 3G).

In base alle supposizioni, il nuovo sistema operativo non supporterebbe il multi-tasking, cioè la funzione che consente di utilizzare più programmi contemporaneamente: le applicazioni, una volta in background, semplicemente si metterebbero in pausa.

Almeno inizialmente dovrebbe anche mancare il supporto Flash così come la compatibilità con i più vecchi programmi NETCF (tuttavia sembra ci siano grandi speranze di riportare NETCF nella nuova piattaforma).

Altre informazioni riguardano la compatibilità con le funzioni della consolle Xbox (inclusi gamertags, avatar e successi), la piena integrazione con Zune e con il negozio di applicazioni Marketplace e infine il supporto per il social networking.

Stando a quanto riporta PPCGeeks, lo smartphone Microsoft non sarà disponibile prima di Settembre di quest'anno.

Windows Phone 7: niente compatibilita' con le applicazioni attualmente esistenti

Trovano conferma le voci secondo le quali il nuovo sistema operativo mobile di Microsoft non supporterà le applicazioni attualmente funzionanti sulle diverse versioni della piattaforma Windows Mobile 6.x.
 
Direttamente dal blog, Charlie Kindel (del Microsoft Partner Group Program Manager per le Windows Phone Application Platform & Developer Experience), ha riconosciuto infatti che le applicazioni esistenti per Windows Mobile non saranno supportate nella nuova gamma di smartphones Windows Phone 7.
Sintetizzando le dichiarazioni di Kindel, per la realizzazione della nuova piattaforma Windows Mobile 7 sono stati compiuti numerosi passi avanti nella tecnologia, che hanno reso necessario un taglio netto con il passato.
 
Dunque dopo la notizia che sanciva la non-aggiornabilità degli smartphones Windows Mobile 6.x con la nuova versione (la 7), ora nemmeno le applicazioni lo saranno.
Kindel ha concluso affermando che Microsoft continuerà comunque a supportare ancora per diversi anni gli utenti di modelli con Windows Mobile 6.5.

Windows Phone 7, mancano le applicazioni
 
Una recente indagine conferma un dato che era nell'aria: gli sviluppatori preferiscono progettare applicazioni per telefonini iPhoneAndroid e BlackBerry.
Il dato è preoccupante per i nuovi Windows Phone 7: al momento del loro esordio (fine 2010) i modelli Microsoft saranno già in netto ritardo rispetto alla concorrenza, che negli ultimi mesi non si è mai fermata e ha sfornato nuovi modelli di iPhone, nuovi smartphones con sistema operativo Android e ha visto diventare open source il sistema operativo Symbian.
 
Se a questo problema si aggiunge la scarsa presenza di applicazioni interessanti, che sono uno dei motivi principali che influenzano i consumatori moderni nella scelta di un nuovo telefono, Microsoft probabilmente avrà un gap con la concorrenza che difficilmente potrà essere colmato.
 

 
Se le cose rimangono così, l'azienda di Bill Gates dovrà accontentarsi dunque di un ruolo secondario (ruolo che ormai da molti mesi interpreta) nel panorama della telefonia mobile.
Nel mese di Marzo, Appcelerator ha intervistato più di 1.000 sviluppatori e ha scoperto che l'87% di loro è interessato a spendere tempo e risorse per programmare applicazioni per iPhone. Segue con l'81% Android, con il 53% iPad, con il 43% BlackBerry e chiude la classifica con il 34% Windows Phone 7.
 
I nuovi smartphones Windows Phone 7 Series cambiano nome

Dal giorno in cui Microsoft ha presentato per la prima volta il nuovo sistema operativo al Mobile World Congress 2010, esso era conosciuto con un nome piuttosto semplice:Windows Mobile 7. Da quel giorno, il nome è cambiato in Windows Phone 7 Series.
 
Tuttavia, Windows Phone 7 Series è percepito come troppo lungo e ingombrante, perciò è stato dato il via libera all'acronimo WP7S.
La nuova sigla "WP7S", alla quale ci stavamo per abituare, ha avuto però una vita breve, poichè ufficialmente Microsoft ha deciso di cambiare la nuova gamma di smartphones in  "Windows Phone 7", rimuovendo così la parola "Series".
 
Windows Phone 7 suona meglio. Tutti coloro che si stavano abituando a WP7S dovranno cambiare le abitudini e abiuarsi a scrivere WP7. Sicuramente si genererà un pò di confusione.
La notizia è stata pubblicata sull'account ufficiale Twitter di Microsoft.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?