iPhone, USA: via libera a class action per abuso di posizione dominante

 

Un giudice federale californiano ha confermato la settimana scorsa che gli utenti potranno intraprendere una class action per far valere i loro diritti contro l'abuso di posizione dominante di Apple e AT&T Inc

Scritto da Maurizio Giaretta il 13/07/10 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2010

 

Un giudice federale californiano ha confermato la settimana scorsa che gli utenti potranno intraprendere una class action per far valere i loro diritti contro l'abuso di posizione dominante di Apple e AT&T Inc.

AT&T è l'operatore di telefonia mobile d'oltreoceano che detiene l'esclusiva sulla commercializzazione dei vari modelli iPhone e non solo: i melafonini possono essere utilizzati solamente sotto copertura della rete AT&T.

L'operatore di telefonia dunque ha un controllo assoluto sulle applicazioni e sul traffico di dati degli utenti. In aggiunta, sarebbe stato stipulato un accordo segreto di partnership tra Apple e AT&T della durata di cinque anni.

La class action riguarda chi ha acquistato un iPhone con un contratto di abbonamento della durata minima di due anni con AT&T a partire dalla data di debutto del telefonino, avvenuto lo scorso Giugno 2007.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?