Apple, Jonathan Ive: il meglio deve ancora arrivare

 

Uno dei punti di riferimento di Apple è Jonathan Ive

Scritto da Maurizio Giaretta il 23/05/12 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2012

 

Uno dei punti di riferimento di Apple è Jonathan Ive. Il giovane e talentoso capo designer durante un'intervista realizzata nel Regno Unito ha confidato che i progetti ai quali sta lavorando sono "i più importanti e i migliori" che abbia mai fatto.

A realizzare l'interista è stato un giornalista dell'autorevole The Telegraph, che è stato invitato nell'abitazione del designer. John Ive si trovava a casa (la sua sede di lavoro è in California) per essere insignito del titolo di baronetto a Buckingham Palace.

Ive si è confessato entusiasta dei progetti ai quali lui e il suo team stanno attualmente lavorando. "[...] sento che quello a cui stiamo lavorando adesso diventerà uno dei lavori migliori e più importanti che avremo realizzato".

"Naturalmente non posso dirti di che cosa si tratta", ha dichiarato all'intervistatore.

Oltre ad Apple iPhone 5, Ive ha molti progetti in fila per essere realizzati, a partire dalla tanto vociferata Apple tv (della quale, secondo alcuni report di inizio anno, un esemplare dovrebbe essere già nello studio del designer in tutti i suoi 50 pollici).

Jonathan Ive finora è famoso per avere realizzato il design di prodotti iconici come iMac, iPod, iPhone e iPad. Lavora in Apple dal 1992 ed è diventato capo designer cinque anni dopo, nel 1997. Il suo rapporto con Steve Jobs era ottimo.

Jonathan Ive: in Apple non sono tollerati i prodotti senz'anima

 
AppleJonathan Ive, Vice Presidente del reparto Industrial Design di Apple, ha dichiarato in una recente intervista al Daily Telegraph che la casa di Cupertino segue una precisa filosofia quando si tratta di decidere le caratteristiche e il design di un prodotto.
 
L'azienda statunitense non tollera affatto i dispositivi senz'anima. C'è bisogno di estrema cura nei dettagli, in modo che il consumatore capisca al volo quali sono le differenze qualitative rispetto alle proposte della concorrenza:
"Cerchiamo di sviluppare prodotti che sembrino in qualche modo inevitabili. Che ti lascino con la sensazione che non ci sia altra possibile soluzione dotata di senso. Credo che senza rendersene conto la gente stia molto attenta a queste peculiarità. Credo che riescano a percepire l’attenzione."

 
Il dirigente della Mela ha poi svelato che attualmente è al lavoro su un progetto davvero molto importante, sia per lui che per la stessa compagnia:
"Lavorare per accontentare le esigenze di tutti gli utenti è una cosa davvero molto difficile. Il progetto a cui stiamo lavorando attualmente sarà di certo il più importante di tutta la storia del design Apple. Naturalmente non posso parlarvene."
Che si tratti dell'iPhone 5? O della tanto vociferata Apple iTV?

Jonathan Ive: il progetto dell'iPhone era stato quasi accantonato

L'iPhone è senza dubbio uno dei maggiori successi di sempre per Apple e per l'intero mercato degli smartphone, ma una recente dichiarazione di Sir Janathan Ive, il responsabile del reparto Design Industriale dell'azienda statunitense, ha sorpreso tutta la stampa.
 
Jony Ive ha dichiarato nel corso del Global Business Program che il processo di sviluppo del melafonino è stato talmente tanto travagliato che ad un certo punto il suo team aveva quasi deciso di gettare la spugna:
 
"Avevamo quasi accantonato il telefono, perché pensavamo che ci fossero dei problemi fondamentali che non potevamo risolvere. Con i primi prototipi se tenevo il telefono attaccato all’orecchio partiva una chiamata. Bisognava individuare tutte le forme di orecchio e di mento, il colore della pelle e la capigliatura … questo è solo uno dei tanti esempi dove abbiamo pensato veramente che forse così non avrebbe funzionato."
 

 
Sono poi state spese alcune parole sulla casa di Cupertino in generale:
 
"Apple era molto vicina alla bancarotta ed era quasi sparita, ma si impara molto sulla vita attraverso la morte, ed ho imparato molto sulle aziende vitali vivendo in un’azienda non vitale."
 
"Si potrebbe pensare che, quando ciò che si frappone tra voi e il fallimento sono un po’ di soldi, il vostro obiettivo sia fare un po’ di soldi, ma questa non era la preoccupazione di Steve Jobs. La sua constatazione era che i prodotti non erano abbastanza buoni ed era molto determinato: Dobbiamo fare prodotti migliori."
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?