Apple: Nuove voci su Apple iPhone 6 previsto a Settembre

 

Niente WWDC

Scritto da Maurizio Giaretta il 29/03/14 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2014

 

Apple: Nuove voci su Apple iPhone 6 previsto a Settembre

Niente WWDC. iPhone 6 seguirà la regola degli ultimi anni, ovvero anche questa volta sarà presentato a Settembre. Unica eccezione? Sarà realizzato in due formati: uno con lo schermo medio-grande e l'altro con lo schermo decisamente grande.

Se è uno schermo ampio ciò che domandate ad Apple sul successore di iPhone 5S, sembra proprio che quest'anno sarete accontentati. Da qualche anno i 4 pollici cominciano ad andare stretti al telefono di vertice della società di Cupertino e non è un mistero che proprio i formati più grandi (5 pollici) stiano dando un vantaggio strategico cospicuo alla concorrenza Android.

Questa volta è Nikkei a indicare la possibilità della presenza di due versioni di iPhone 6, una con schermo a 4,7 pollici e l'altra da 5,5 pollici. Non è tutto. Un balzo in avanti non sarà fatto solo nelle dimensioni, ma anche la risoluzione sarà decisamente aggiornata. Non è stato però specificato di quanto. Sotto lo schermo LCD troveremo ancora una volta il Touch ID.

Pochi giorni fa anche il sito 9to5mac.com aveva dato la stessa notizia, basandosi su alcune immagini delle nuove cover. Com'è noto, le aziende che producono accessori per i telefonini vengono informate con anticipo su forme e dimensioni dei prodotti che dovranno vestire e proteggere. Tuttavia 6 mesi di anticipo non sono troppi?

Insomma, è ancora presto per parlare di informazioni affidabili. Ciò che si sentirà nelle prossime settimane saranno solo voci di corridoio. Dati più certi cominceranno ad arrivare in Estate. Si comincerà a Giugno con la Worldwide Developers Conference. Durante l'evento dedicato agli sviluppatori saranno tolti i veli da iOS 8.

Nei giorni scorsi abbiamo pubblicato una galleria fotografica che mostra come sembrerebbe iPhone 6 se somigliasse a un grande iPod Nano.

Apple iPhone 6: rumors su doppia fotocamera da 8 Megapixel

 
Stando alle ultime voci di corridoio trapelate sul web, l'iPhone di nuova generazione potrebbe essere dotato di una coppia di fotocamere, in modo da offrire delle funzioni avanzate durante lo scatto delle fotografie.
Non è la prima volta che un dispositivo mobile viene equipaggiato con due sensori fotografici sulla cover posteriore, ma sarebbe la prima per Apple, azienda che ad oggi non ha mai guardato con troppo interesse al 3D.
In passato, già LG Electronics aveva commercializzato alcuni smartphone e tablet in grado di scattare foto e registrare video in 3D, ma questo genere di prodotti non ha riscosso il successo sperato.
 
Ma adesso la situazione è cambiata: il nuovo HTC One M8 ha una coppia di fotocamere da 4 Megapixel, e non solo supporta le foto tridimensionali, ma permette anche di scegliere a posteriori la messa a fuoco, oltre ad altre piccole chicche.
Forse si tratta di una semplice coincidenza, ma in questi giorni i legali della casa di Cupertino hanno depositato negli USA un brevetto riguardante un dispositivo elettronico dotato proprio di due sensori di immagini.
 
Alcune fonti anonime e riservate hanno fatto sapere che nel futuro iPhone 6 ci potrebbero essere due fotocamere da 8 Megapixel, ma non verranno sfruttare per le foto 3D, bensì per migliorare in maniera netta la qualità degli scatti.
In dettaglio, sembra che un sensore sarà dedicato all'analisi in tempo reale della luminosità ambientale, mentre il secondo servirà a raccogliere il maggior numero di informazioni sui colori della scena.
Vi ricordiamo che il prossimo modello di melafonino dovrebbe arrivare sul mercato mondiale entro la fine dell'estate. Il display touch verrà aumentato a 4.7 pollici, e il processore sarà l'Apple A8 quad core con architettura a 64 bit.
 

Apple iPhone 6 in due versioni da 4,7 e 5,5 pollici da settembre

 
L'iPhone 6 arriverà già a settembre e in due differenti versioni, ciascuna con diversa dimensione dello schermo: così sarà secondo il più autorevole quotidiano del Giappone.
La prossima generazione di iPhone 6 "sarà probabilmente offerta nelle versioni da 4.7 e 5.5 pollici" secondo quanto riferisce Nikke nella sua edizione del Venerdì. L'attuale iPhone 5S ricordiamo avere uno schermo da 4 pollici.
I display saranno prodotti in Giappone da Sharp nella sua fabbrica Kameyama e presso lo stabilimento Japan Display's Mobara, così come altri componenti, secondo il rapporto.
"La produzione di massa di pannelli LCD inizierà già a partire dal trimestre di aprile-giugno", ha detto Nikkei, citando fonti che ritiene affidabili. Anche LG Electronics fornirà display per il nuovo iPhone 6.
 
La risoluzione del display sarà "significativamente" più alta rispetto a quella di iPhone 5s, promette il rapporto, anche se non specifica quanto migliore sarà la risoluzione rispetto a quella che attualmente troviamo in iPhone 5s (640x1136 pixel).
 
Un recente rapporto di Digitimes ha detto che diversi fornitori di batterie hanno ricevuto ordini da Apple per realizzare l'unità che andrà ad alimentare il nuovo iPhone. Inoltre, lo scorso Lunedi' l'analista Steve Milunovich detto che le sue fonti vicine alla catena dei fornitori suggeriscono che l'iPhone 6 potrebbe arrivare in agosto o settembre - anziché giugno come molti si aspettavano.
Milunovich ha affermato, tuttavia, che mentre uno schermo da 4,7 pollici è ormai "certo", un modello più grande con un display da 5,5 pollici non è detto che verrà lanciato allo stesso tempo. Ciò potrebbe significare che il nuovo iPhone da 4,7 pollici sarà sul mercato per primo, e poi alcuni mesi dopo sarà seguito dal modello più grande da 5,5 pollici.
 

Apple iPhone 6: nuove indiscrezioni dalla catena di montaggio

 
Direttamente dal sito web taiwanese Digitimes arriva una serie di indiscrezioni inedite riguardo l'iPhone 6, il prossimo modello del popolare melafonino che potrebbe arrivare nei negozi entro la fine dell'estate.

 

La voce di corridoio che vi proponiamo nella notizia odierna è particolarmente interessante, ma come sempre non sappiamo ancora se sia vera oppure no. Prendete quindi le seguenti informazioni con delle pinze molto grosse.

Sembra che i vertici di Apple abbiano deciso di far produrre le batterie dell'iPhone di nuova generazione in impianti specializzati, con catene di montaggio completamente automatiche che non richiedono la presenza umana.

Ecco un estratto del report pubblicato online: "Apple ha già automatizzato le linee di produzione dell’iMac e del Mac Pro. Al di là dei materiali e dell’assemblaggio finale, la manodopera non è necessaria per il resto della produzione."

Insomma, non sarebbe la prima volta per la casa di Cupertino. Ma come mai sarebbe stata fatta questa scelta? Secondo l'opinione degli esperti, le risorse umane potrebbero essere spostate sull'assemblaggio di componenti più delicati.

In particolare, è possibile che vengano assunti più operai in Foxconn e Pegatron per il montaggio del lettore di impronte digitali Touch ID, dato che proprio quest'ultimo aveva creato qualche problema di disponibilità al lancio dell'iPhone 5S.

E visto che siamo in tema, quando dovrebbe arrivare sul mercato mondiale il nuovo melafonino? Il Digitimes non ha dubbi: Settembre è il mese più probabile, ad un anno esatto di distanza dal lancio degli attuali modelli.

Il design della scocca non dovrebbe subire troppe variazioni, ma il display potrebbe essere aumentato a 4.7 pollici. La memoria RAM passerà da 1 a 2 GB, e il chipset sarà l'Apple A8 quad core con architettura a 64 bit.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?