iPhone vince la sfida con Android per soddisfazione dei clienti

 

Gli smartphone stanno man mano scalzando i tradizionali telefoni cellulari e, grazie anche a iPhone, stanno aiutando a migliorare le conoscenze e le capacita' degli utenti

Scritto da Maurizio Giaretta il 02/10/09 | Pubblicata in iPhone | Archivio 2009

 

Gli smartphone stanno man mano scalzando i tradizionali telefoni cellulari e, grazie anche a iPhone, stanno aiutando a migliorare le conoscenze e le capacita' degli utenti.

In base a quanto afferma il sondaggio del gruppo CFI, proprio il modello Apple, uno tra gli smartphones che hanno innescato il boom, è tutt'oggi ben presente nella testa dei consumatori. A iPhone è attribuito un punteggio di 83 (su 100) nella soddisfazione del cliente.

Gli smartphones Palm con sistema operativo Android si inseriscono al secondo posto con un punteggio di soddisfazione del cliente di 77 punti su 100. Gli smartphones con sistemi operativi Windows Mobile o Symbian si trovano invece all'ultimo posto con un punteggio di 66.

Per quanto riguarda la connessione wireless, iPhone è accreditato invece come uno tra i modelli peggiori. Per le migliori prestazioni si segnalano due modelli con sistema operativo Android: myTouch3G e Motorola Dext (Cliq).

Studio: iPhone miglior cellulare per privati e business
 
Apple iPhone è il miglior telefono cellulare per clienti privati e business. Questo è quanto afferma un recente sondaggio fatto da "J.D. Power and Associates".
 
Come riportato da Apple Insider, il punteggio di iPhone è di ben 811 punti su 1000. Segue a ruota LG con 776 punti e al terzo posto c'è BlackBerry di RIM con 759 punti.
 
Ma non sono tutte rose e fiori: il sondaggio infatti evidenzia dei problemi con la batteria e fa ottenere a iPhone solamente due stelle di punteggio su cinque. Dalla parte del business, l'iPhone e' ancora in prima posizione con 803 punti, seguito dal cellulare BlackBerry con 724 punti.
 
Queste notizie sono comunque positive per Apple, soprattutto se si considera che l'azienda di Cupertino non figurava nemmeno nella versione precedente dello stesso sondaggio di "J.D. Power and Associates" pubblicato nei primi mesi del 2009.
 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?