Netflix sceglie come partner Microsoft per lanciare piano con pubblicita'

Netflix sceglie come partner Microsoft per lanciare piano con pubblicita'

Netflix ha annunciato che sarà Microsoft a gestire la pubblicità a livello globale per il piano supportato dalla che lancerà prossimamente per i consumatori. Resteranno senza pubblicità i piani a pagamento Base, Standard e Premium.

 

Scritto da il 14/07/22 | Pubblicato in Netflix | Microsoft | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Lo scorso aprile, Netflix aveva annunciato il suo piano di introdurre un nuovo piano di abbonamento supportato da pubblicità per i consumatori, in aggiunta ai piani di abbonamento Base, Standard e Premium senza pubblicità esistenti. Il 13 luglio 2022, Netflix ha annunciato di aver scelto Microsoft come suo partner per questo nuovo progetto, con l'azienda di Redmond che si occuperà della gestione pubblicitaria a livello globale.

"Microsoft ha la comprovata capacità di supportare tutte le nostre esigenze pubblicitarie mentre collaboriamo per creare una nuova offerta supportata dalla pubblicità" ha detto Greg Peters, Chief Operating Officer e Chief Product Officer di Netflix. "Ancora più importante, Microsoft ha offerto la flessibilità di innovare nel tempo sia dal punto di vista tecnologico che di vendita, oltre a solide protezioni della privacy per i nostri membri".

Mikhail Parakhin, President Web Experiences di Microsoft ha dichiarato riguardo questo collaborazione con Netflix: "Siamo entusiasti di essere stati nominati partner di vendita e tecnologia di Netflix per contribuire a potenziare la loro prima offerta di abbonamento supportata dalla pubblicità. Al momento del lancio, i consumatori avranno più opzioni per accedere ai pluripremiati contenuti di Netflix. Gli esperti di marketing che si rivolgono a Microsoft per le loro esigenze pubblicitarie avranno accesso al pubblico di Netflix e all'inventario premium della TV connessa. Tutti gli annunci pubblicati su Netflix saranno disponibili esclusivamente tramite la piattaforma Microsoft. L'annuncio di oggi sostiene anche l'approccio di Microsoft alla privacy, basato sulla protezione delle informazioni dei clienti. Questo è un grande giorno per Netflix e Microsoft. Siamo entusiasti di offrire un nuovo valore premium al nostro ecosistema di esperti di marketing e partner, aiutando al contempo Netflix ad offrire una scelta più ampia ai propri clienti."

Peters ha detto che è "molto presto e abbiamo molto su cui lavorare" cosa che lascia intendere che il piano supportato dalla pubblicità non è dietro l'angolo per Netflix, ma l'obiettivo a lungo termine dell'azienda è chiaro: offire "più scelta per i consumatori e un'esperienza del marchio TV premium e migliore di quella lineare per gli inserzionisti" ha detto Peters.

"Siamo entusiasti di lavorare con Microsoft per dare vita a questo nuovo servizio" ha concluso Peters.

Nel primo trimestre di quest'anno, per la prima volta in oltre un decennio, Netflix ha registrato una perdita del numero di abbonati. Questa è stata stimata a circa 200.000 abbonati. Secondo l'azienda, l'inflazione, la guerra in Ucraina e la concorrenza concorrenza sempre più forte avrebbero contribuito a questa perdita di abbonati. Nella realtà dei fatti c'è però anche il fatto che la concorrenza nel mercato dei servizi di streaming Premium è cresciuta. Inoltre, c'è da considerare che Netflix sta continuando ad aumentare i prezzi dei suoi piani di abbonamento - negli USA, il Premium è arrivato a 19,99 dollari al mese. Riuscirà un piano supportato dalla pubblicità - se gratuito o solo meno costoso non lo sappiamo ancora - a rendere Netflix di nuovo attraente come un tempo per i consumatori? Dipenderà anche dalle 'limitazioni' che presumibilmente il piano avrà rispetto ai piani di abbonamento premium.

Leggi anche:
Leggi anche: