Recensione Huawei P Smart, medio gamma con Android Oreo

Recensione Huawei P Smart, medio gamma con Android Oreo

 

Scritto da , il 14/03/18

Seguici su

 
 

Oggi parleremo di Huawei P Smart, un prodotto che si colloca a metà tra Mate 10 Lite e P10 Lite ma che si contraddistingue per il suo formato compatto, il suo display 18:9 ed il sistema operativo Android Oreo da subito preinstallato.

All’interno della confezione di vendita troviamo il nostro Smartphone, alimentatore da parete da 5V 2Ah, cavo USB Micro, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim ed auricolari stereo di qualità buona se utilizzati principalmente per telefonare.

La sensazione al tatto non è quella di un Top di gamma in quanto il metallo della scocca viene “fuso” anche con degli inserti in plastica, davanti invece il display è protetto da un vetro antigraffio.

Molto bene la costruzione, non si sentono scricchiolii o strani rumori nemmeno facendo pressione sui diversi punti critici.

 
Huawei P Smart
Huawei P Smart
 

Il display è da 5,65 pollici in formato 18:9 come detto, e quindi allungato, mentre la risoluzione è Full HD Plus (2160 x 1080 pixel con 427 ppi di densità) e la tecnologia è LED IPS, possiamo assolutamente dire che questo componente rappresenta uno dei punti di forza di questo dispositivo per brillantezza, colori e riproduzione generale sempre considerando che non parliamo di un Top di gamma.

Internamente troviamo una dotazione Hardware che abbiamo in realtà già visto: processore Kirin 659 Octa Core da 2,36 Ghz, GPU Mali T830, 32 GB di memoria interna espandibile sacrificando uno dei due Slot Sim Nano e 3 GB di memoria RAM.

Nel complesso un dispositivo che si muove in maniera egregia, che non riporta particolari rallentamenti ma che ovviamente non riesce a far girare i giochi più pesanti al massimo del dettaglio.

La batteria è da 3000 mAh, non enorme ma ben ottimizzata nel complesso in quanto è possibile chiudere un’intera giornata di utilizzo senza problemi e senza l’utilizzo di risparmi energetici comunque presenti, si superano le 5 ore e 30 di display attivo.

Molto bene la ricezione e l’audio sia dalla capsula altoparlante che dallo speaker, ovviamente la cassa è mono.
Leggi anche:
 
Huawei P Smart
Huawei P Smart
 

Nella parte anteriore troviamo un buon sensore da 8 megapixel mentre sul retro la soluzione è doppia da 13 e 2 megapixel, il primo viene sfruttato per le foto vere e proprie ed il secondo per raccogliere i dati e sfocare lo sfondo nell’apposita modalità che tra l’altro permette anche la modifica dopo lo scatto.

In generale foto che vengono catturate con un buon dettaglio e dei colori naturali al punto giusto, superiore la qualità generale rispetto agli Smartphone della stessa fascia di prezzo, al seguente indirizzo l’intera galleria di foto scattata con il prodotto a risoluzione originale mentre nella recensione video a fine articolo troverete il filmato di test.

 
Huawei P Smart
Huawei P Smart
 

Il software è basato su Android Oreo da subito con Emotion UI 8.0, un grande vantaggio che vi permetterà da subito di sfruttare le funzioni di questa versione del software come per esempio le applicazioni in pop-up o la gestione ritardata delle notifiche.

In generale lo Smartphone si muove molto bene, non ha problemi di gestione della RAM e soddisfa nell’utilizzo quotidiano ma anche in quello pesante.

Insomma Huawei P Smart sembra essere un prodotto azzeccato, un piccolo Mate 10 Lite ma più economico, costa 259 euro di listino ma online si trova a meno di 200 e questo lo candida a Best Buy di questa categoria di prezzo.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione completa del prodotto invitandovi come sempre ad iscrivervi al nostro canale Youtube ed al nostro canale Telegram, buona visione!

Recensione Huawei P Smart con Android Oreo, Best Buy!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Huawei P Smart, medio gamma con Android Oreo


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?