Recensione Xiaomi Redmi 7, interessante entry level

Recensione Xiaomi Redmi 7, interessante entry level

Cercate uno Smartphone da regalare o regalarvi senza spendere una fortuna? Ecco Redmi 7 di Xiaomi che abbiamo provato e che vi raccontiamo oggi nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 08/05/19

Seguici su

 
 

Xiaomi non si ferma più e nonostante sul mercato Italiano sia da pochissimo approdato il Redmi Note 7 che abbiamo provato al seguente indirizzo ha deciso di commercializzare da subito anche Redmi 7, un prodotto entry level che punta tutto sul rapporto qualità prezzo, scopriamolo insieme nella nostra recensione completa.

La confezione di vendita è molto simile a quella vista su Redmi Note 7 ed al suo interno troviamo lo Smartphone disponibile in Nero, Blu oppure Rosso, alimentatore da parete da 5V 2Ah, cavo USB Micro, spilla per estrarre il vano Sim, manuali guida e cover in TPU.

Esteticamente riprende le linee del fratello maggiore ma integra delle cornici leggermente più accentuate, una diversa disposizione delle fotocamere posteriori e soprattutto materiali meno pregiati in quanto cornice e retro sono in plastica mentre la parte anteriore è protetta da un vetro Gorilla Glass 5.

L’ergonomia è buona grazie alla curvatura posteriore così come il design è piacevole, al tatto non restituisce ovviamente la sensazione di un Top di gamma ma non sono presenti difetti di assemblaggio o scricchiolii vari.

 
Xiaomi Redmi 7
Xiaomi Redmi 7
 

Il display è da 6,26 pollici con tecnologia LED IPS, aspect ratio allungato in 19:9 e risoluzione di 1520 x 720 pixel quindi HD Plus che diventano 269 pixel per pollice.

Parliamo di uno schermo comunque bel calibrato nei vari bilanciamenti e di buona qualità che però non eccelle per luminosità, densità di pixel ed angolo di visione.

Internamente c’è un processore Qualcomm Snapdragon 632 Octa Core da 1,8 Ghz con GPU Adreno 506 e due varianti parlando di tagli di memoria ovvero 2 GB di RAM e 16 GB di storage oppure 3 GB di RAM e 32 GB di storage in entrambi i casi espandibili via Micro SD fino a 512 GB attraverso uno slot dedicato che permette quindi di sfruttare in contemporanea anche le due Sim.

Noi abbiamo testato la variante con più memoria che è poi quella che consigliamo per l’acquisto, le prestazioni sono assolutamente di tutto rispetto sia nell’utilizzo di tutti i giorni sia utilizzando giochi anche pesanti, in questo viene in aiuto la risoluzione HD del display che permette di gestire meno pixel al processore mettendo meno sotto stress i vari componenti.

3 GB di RAM sono sufficienti per utilizzi anche intensi anche se con molte applicazioni aperte spesso verrano ricaricate le app in memoria, la versione da 2 GB di RAM è consigliata solo ed esclusivamente a chi fa un utilizzo basico del device. 

La batteria è invece un punto di forza grazie ai suoi 4000 mAh che accoppiati ad un processore che consuma poco e ad un display non troppo risoluto permettono di arrivare sempre a sera con utilizzi intensi senza alcun tipo di problema superando le 8 ore di display attivo, anche due giorni si coprono senza problemi.

 
Xiaomi Redmi 7
Xiaomi Redmi 7
 

Il comparto fotografico comprende nella parte anteriore un sensore da 8 megapixel f/2.0 di buona qualità con effetto ritratto ed HDR automatica, sul retro invece il sensore è doppio da 12 megapixel f/2.2 e 2 megapixel, il secondo è utilizzato per l’effetto profondità.

Le foto scattate sono di ottima qualità per la fascia di prezzo grazie anche all’integrazione dell’intelligenza artificiale con miglioramento attivo delle scene, buono il dettaglio, i colori e la messa a fuoco, con la luce che cala scende anche la qualità.

Curiosi di vedere come scatta le foto? Al seguente indirizzo l’intera galleria di test scattata con il prodotto a risoluzione originale mentre nella recensione video a fine articolo il filmato di test.
 
Xiaomi Redmi 7
Xiaomi Redmi 7
 

La parte connettività comprende LTE con banda B20, Wi-Fi mono-banda, Bluetooth 4.2 e jack da 3,5 millimetri, non manca il sensore ad infrarossi per utilizzarlo come fosse un telecomando e purtroppo non manca nemmeno la Micro USB.

In generale ottima la ricezione, la qualità del segnale ed anche la parte audio sia in capsula che dallo speaker.

 
Xiaomi Redmi 7
Xiaomi Redmi 7
 

Il sistema operativo è Android 9 Pie da subito con MIUI 10 che sicuramente è una marcia in più in prodotti così economici sia per un discorso di frequenza di update e sia perchè troviamo tutte le caratteristiche che Xiaomi integra anche nei Top di gamma.

In conclusione Xiaomi Redmi 7 è interessante ma il prezzo lo pone forse troppo in contrasto con Redmi Note 7 dato che costa 139 euro nella variante 2/16 GB e 169 euro in quella da 3/32 GB, solo 10 euro in meno della variante 3/32 GB di Redmi Note 7 e 30 euro in meno rispetto a quella da 4/64 GB dello stesso che però integra una fotocamera da 48 megapixel, display Full HD, Type C, processore migliore e molto altro ancora.

Per diventare un best buy a nostro avviso deve subire ancora un lieve calo di prezzo ma per chi è molto attento alla spesa può essere un prodotto azzeccato per avvicinarsi al mondo Smartphone.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Xiaomi Redmi 7: un nuovo entry level, ma attenti al prezzo!



Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Recensione Xiaomi Redmi 7, interessante entry level


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?