Android 13, seconda Beta Pubblica disponibile con altre novita', molte per i tablet

Android 13, seconda Beta Pubblica disponibile con altre novita', molte per i tablet

Google in occasione di I/O 2022 rilascia la seconda beta pubblica di Android 13, per selezionati dispositivi Pixel e di brand partner, presentando altre novità di questa versione di Android.

 

Scritto da il 12/05/22 | Pubblicato in Android 13 | Google IO 2022 | aggiornamenti Android | Archivio 2022

Seguici su

 
 

In perfetta linea con la roadmap condivisa dal team Android nei mesi scorsi, è stata rilasciata all'inizio del mese di maggio, più precisamente in occasione della conferenza per sviluppatori Google I/O 2022 come ci si aspettava, la seconda Beta Pubblica di Android 13, la prossima major release del sistema operativo di Google per dispositivi mobili, costruita con novità volte a rafforzare temi quali privacy e sicurezza, produttività degli sviluppatori, supporto per dispositivi con schermo grande. In occasione di I/O 2022, sono state condivise altre novità di Android 13, oltre a quelle precedentemente annunciate, presentate dal VP of Engineering di Android Trystan Upstill sia sul palco dell'evento che in un post sul blog di Google. Andiamo quindi a riassumere le novità di Android 13 già annunciate in precedenza e quelle più nuove.

Per quanto riguarda privacy e sicurezza, Android 13 fornisce nuove API per aiutare gli sviluppatori a creare applicazioni migliori e più sicure. In particolare, Android 13 offre maggiori strumenti per il controllo delle informazioni personali che gli utenti condividono con le app e un controllo più dettagliato sui file a cui possono accedere le app. Ad esempio, invece che chiedere l'accesso a "File e media" in maniera generica, un'app su Android 13 può chiedere agli utenti l'accesso a file e media specifici: "Foto e video" e "Musica e audio". Per una maggiore specificità, Android 13 offre anche un nuovo selettore di media per consentire di selezionare le foto o i video esatti a cui gli utenti possono concedere l'accesso, senza dover condividere l'intera libreria multimediale con un'app.

Leggi anche:
 
Android 13 - accesso selettivo ai media
Android 13 - accesso selettivo ai media
 

Su Android 13 cambia anche la gestione delle notifiche: le app ora devono ottenere la autorizzazione degli utenti prima di inviargli notifiche. Inoltre, le app su Android 13 non hanno più bisogno di richiedere l'accesso alla posizione per cose come scansionare le reti Wi-Fi vicine, rendendo possibile per gli utenti condividere la posizione con un minor numero di applicazioni, solo quelle a cui serve proprio per funzionare.

Restando in tema di privacy, in Android 13 il sistema elimina automaticamente la cronologia degli appunti dopo un breve periodo, in modo che le app siano preventivamente bloccate dalla visualizzazione delle vecchie informazioni copiate. Entro la fine dell'anno, Android 13 si aggiornerà per introdurre nelle impostazioni la pagina "Sicurezza e Privacy" che metterà in primo piano la privacy e la sicurezza dei dati del proprio dispositivo, fornendo opzioni e strumenti chiari per una semplice gestione e offrendo indicazioni e passaggi che gli utenti possono intraprendere per aumentare la propria sicurezza.

 
Android 13 - nuova sezione pagina 'Sicurezza e Privacy'
Android 13 - nuova sezione pagina 'Sicurezza e Privacy'
 

In Android 13 viene estesa la disponibilità del colore dinamico Material You - introdotto da Android 12 - con l'aspetto del telefono personalizzabile con varianti di colore predefinite: una volta selezionata una combinazione di colori, si vedranno varianti di colore applicate sull'intero sistema operativo. Viene anche esteso il tema dei colori delle icone oltre le app di Google a tutte le icone delle app (almeno per quelle aggiornate dagli sviluppatori per tale supporto) consentendo di attivare icone che ereditano la tinta dello sfondo e altre preferenze del tema.

 
Android 13 - aspetto del telefono personalizzabile con varianti di colore predefinite
Android 13 - aspetto del telefono personalizzabile con varianti di colore predefinite
 
 
Android 13 - tema dei colori delle icone oltre le app di Google a tutte le icone delle app
Android 13 - tema dei colori delle icone oltre le app di Google a tutte le icone delle app
 

Su Android 13 debutta anche il supporto per la lingua delle app: è possibile selezionare una lingua preferita per ciascuna app nelle Impostazioni, ad esempio la lingua inglese per l'app di social media prferita e l'italiano per l'app di streaming musicale prferita. A questo si aggiungono funzionalità come l'audio Bluetooth LE, il MIDI 2.0 su USB, video HDR e Audio Spaziale. Il team Android sta anche lavorando per introdurre un nuovo design del controller multimediale nella barra delle notifiche e nella schermata di blocco, con un aspetto che si personalizza in base all'artwork dell'album che si sta ascoltando.

 
Android 13 - nuovo design del controller multimediale
Android 13 - nuovo design del controller multimediale
 
 
Android 13 consente di impostare una lingua specifica per singola app
Android 13 consente di impostare una lingua specifica per singola app
 

Infine, novità anche per i tablet, e più in generale per i dispositivi con grande schermo. All'inizio di quest'anno, Google ha presentato "Android 12L" come un aggiornamento di Android 12 con funzionalità pensate per rendere tablet e pieghevoli più semplici e facili da usare. Android 13 include le novità di 12L, aggiungendo migliori capacità di multitasking per i tablet. Ad esempio, la barra delle applicazioni è stata aggiornata per consentire di passare dalla visualizzazione a schermata singola ad uno schermo diviso per fare due o più cose contemporaneamente: quando un'app è già aperta a schermo intero, basta toccare e trascinare l'icona di un'altra app dalla libreria delle app sullo schermo per dividerlo in due finestre. Per i dispositivi con supporto per l'input da penna, Android 13 migliora l'esperienza di scrittura e disegno con una penna stilo: mentre si scrive o si disegna con la penna, non c'è più bisogno di preoccuparsi di appoggiare la mano sullo schermo temendo eventuali azioni indesiderate, poichè il sistema va a prendere in considerazione solo l'input da penna e non quello da touch. Infine, Google ha promesso che nelle prossime settimane aggiornerà oltre 20 sue app per sfruttare tutto lo spazio extra dei dispositivi con schermo grande - tablet in particolare - con funzionalità aggiuntive. Anche popolari app di terze parti seguiranno l'esempio per offrire una migliore esperienza utete sugli schermi più grandi, tra cui TikTok, Facebook e Zoom.

 
Android 13 - per tablet, nuova barra delle applicazioni e sistema di affiancamento di due app sullo schermo
Android 13 - per tablet, nuova barra delle applicazioni e sistema di affiancamento di due app sullo schermo
 
 
Android 13 - in arrivo oltre 20 app di Google e alcune di terze parti ottimizzate per tablet
Android 13 - in arrivo oltre 20 app di Google e alcune di terze parti ottimizzate per tablet
 

Dal 11 maggio 2022, la seconda beta pubblica di Android 13 è disponibile per sviluppatori e chiunque voglia provare in anteprima Android 13 per telefoni Pixel (6 Pro, Pixel 6, 5a 5G, 5, 4a (5G), 4a, 4 XL, 4) e per telefoni, tablet e pieghevoli selezionati dei brand ASUS, HMD (telefoni Nokia), Lenovo, OnePlus, Oppo, Realme, Sharp, Tecno, Vivo , Xiaomi e ZTE. Inoltre, è possibile configurare l'emulatore Android tramite Android Studio. Basta registrare un dispositivo supportato per ottenere questa e la futura versione beta di Android 13 via etere. Coloro che hanno già installato una build di anteprima per sviluppatori, riceveranno automaticamente l'aggiornamento alla prima beta pubblica. Maggiori informazioni sono disponibili su developer.android.com/13