Apple, display a microLED sui wearable dal 2018

Apple, display a microLED sui wearable dal 2018

Apple potrebbe utilizzare display a micro-LED nei propri dispositivi indossabili a partire dal 2018.

 

Scritto da , il 19/03/18

Seguici su

 
 

Apple sta progettando da almeno un anno di adottare tecnologie avanzate di micro-LED nei propri dispositivi indossabili. Le prime indiscrezioni su questo erano emerse la scorsa estate, come riportate dal Nikkei citando diverse le fonti del settore. Secondo i rapporti iniziali,  i primi di questi device dovrebbero arrivare sul mercato nel 2018. L'intento della società di Cupertino pare sia voler ridurre la propria dipendenza dagli attuali suoi fornitori di pannelli OLED quali Samsung e LG. Bloomberg è ora tornato sull'argomento, e in un rapporto recente riporta che Apple sta utilizzando una struttura segreta in California per progettare e produrre prototipi di schermi MicroLED. Secondo le fonti del sito, gli ingegneri di Apple hanno prodotto schermi MicroLED per Apple Watch perfettamente funzionanti, con la tecnologia che si puo' considerare già pronta per l'utilizzo in prodotti commerciali. In altre parole, l'Apple Watch di nuova generazione potrebbe avere un display a microLED.

MicroLED, nota anche come micro-LED, mLED o μLED, è una tecnologia di display a schermo piatto emergente. Come il nome implica, i display mLED sono costituiti da array di LED microscopici che costituiscono gli elementi di pixel singoli. Rispetto alla vasta tecnologia LCD, i display mLED offrono un migliore contrasto, tempi di risposta piu' rapidi ed una migliore efficienza energetica.

Come i pannelli OLED, i display MicroLED sono rivolti principalmente ad essere installati su piccoli dispositivi che hanno un basso consumo energetico come smartwatch e smartphone.

OLED e mLED offrono entrambi consumi energetici notevolmente ridotti rispetto ai sistemi LCD tradizionali. A differenza della tecnologia OLED, mLED si basa sulla tecnologia convenzionale GaN LED, che offre una luminosità più elevata rispetto ai prodotti OLED, fino a 30 volte, nonché una maggiore efficienza in termini di luminosità lux/W. Mentre dei pannelli OLED viene criticata la breve durata nel tempo, questo non è un problema di cui soffrono i pannelli mLED. Inoltre, i display MicroLED possono anche essere resi flessibili per schermi curvi.

Secondo Nikkei, Apple se inizierà ad utilizzare pannelli mLED per i suoi futuri dispositivi indossabili allora la società di Cupertino potrà ridurre la dipendenza da Samsung Electronics e LG Display, con quest'ultima che fornisce gran parte dei pannelli OLED per smartwatch Apple Watch.

"Apple sta lavorando molto duramente per promuovere la tecnologia micro-LED ... l'azienda potrebbe spingere l'uso di nuove tecnologie display già nel prossimo anno [2018]", ha dichiarato un dirigente "con una conoscenza approfondita" della nuova tecnologia citato da Nikkei nel rapporto dello scorso anno. "A questo punto, Apple è l'unica azienda che è in grado di sviluppare micro-LED, una tecnologia ancora in fase di sviluppo, potendo coprire i costi elevati sostenuti per il tasso di rendimento basso", ha aggiunto il dirigente riferendosi parlando di 'tasso di rendimento basso' al numero di unità realizzabili trattandosi di un componente di nuova tecnologia.

Ad oggi, Apple non è piu' l'unica azienda a sviluppare la tecnologia microLED. Samsung all'inizio di quest'anno ha presentato il suo The Wall, un megaschermo TV da 146 pollici realizzato con MicroLED e in occasione della presentazione dei suoi nuovi QLED TV 2018 ha annunciato che i primi televisori a MicroLED come il The Wall (non prodotti consumer) saranno in vendita dal prossimo mese di Agosto.

Secondo le fonti di Nikkei, è poco probabile che la tecnologia micro-LED la vedremo negli smartphone presto poiché ci sono ancora molti problemi tecnici da superare.

La tecnologia inorganica a semiconduttore microLED è stata inventata nel 2000 dal gruppo di ricerca del Prof. Hongxing Jiang e del Prof. Jingyu Lin della Texas Tech University mentre erano presso la Kansas State University. Dopo questo primo sviluppo, diversi gruppi si sono impegnati rapidamente a perseguire lo sviluppo dello stesso concetto e da allora sono state identificate molte potenziali applicazioni di questa tecnologia. Il primo microdisplay INGaN μLED in formato VGA (640 x 480 pixel, ognuno di 12 micron di dimensione con 15 micron tra di essi) è stato realizzato nel 2011 attraverso un semiconduttore ibrido complementare di metallo-ossido (CMOS) e circuito integrato (IC).

Gli analisti del mercato hanno cominciato a speculare sul fatto che Apple stava progettando di portare avanti una propria nuova tecnologia display quando ha comprato la tecnologia microLED della società LuxVue di a Santa Clara alcuni anni fa. Sin dall'acquisizione, tuttavia, non sembra ci siano stati molti progressi. Nel frattempo, Apple ha deciso nel 2016 di optare per la tecnologia OLED di Samsung per i pannelli display dei suoi iPhone. Foxconn ha anche investito in una azienda che ha iniziato a lavorare sulla tecnologia mLED, la eLux.

Si dice che Apple potrebbe iniziare ad adottare pannelli micro-OLED per dispositivi indossabili dal 2018. Al momento Apple realizza della categoria wearable solo Apple Watch, e non si sa se altri tipi di wearable (fitness tracker, ecc.) potranno portare il marchio della mela morsicata.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Apple, display a microLED sui wearable dal 2018


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?