Project Spartan: test e anteprima del nuovo browser Microsoft

Project Spartan: test e anteprima del nuovo browser Microsoft

 

Scritto da , il 04/04/15

Seguici su

 
 

La technical preview di Windows 10 è stata resa disponibile per il download e immancabilmente c'è chi ha già messo sotto torchio il nuovo browser web Project Spartan di Microsoft che andrà col tempo a sostituire Internet Explorer.

Nell'ultima versione dell'anteprima tecnica di Windows 10, il nuovo sistema operativo del colosso di Redmond pronto per il debutto in estate, è stata inclusa un'anticipazione anche di Project Spartan, il nuovo browser che in un prossimo futuro andrà a sostituire Internet Explorer. Tra le novità, l'integrazione con Cortana e la possibilità di prendere appunti direttamente su una pagina web - se si naviga con uno schermo touch - e condividerla con la possibilità anche di aggiungere note e commenti a margine.

Grazie alle prove effettuate da AnandTech, i risultati dei benchmark rivelano che il browser Spartan è notevolmente più veloce di Internet Explorer 11 e in alcuni test è paragonabile ai browser Chrome di Google e Firefox di Mozilla.

Project Spartan è stato testato con alcuni tool online per vedere la reattività JavaScript e HTML5 - tra cui Sunspider, Octane, Kraken, Oor online, WebXPRT e HTML5Test - ed è possibile controllare i risultati del test nella tabella qui sotto.

Nei test orientati più sull'elaborazione JavaScript - Kraken e Google Octane 2.0 - il punteggio ottenuto da Project Spartan rispetto a IE11 è del 45,1% e del 81,8% più veloce, rispettivamente. Spartan ha ottenuto risultati molto vicini a quelli ottenuti da Google Chrome 40 e Firefox 35. Tuttavia, la compatibilità HTML5 del nuovo browser ha ancora bisogno di un sacco di lavoro in quanto Sparta ha ottenuto un punteggio di 344 punti, mentre Chrome e Firefox hanno ricevuto 511 e 449 punti, rispettivamente.

Microsoft sta ancora fortemente sviluppando il browser, quindi è destinato ad essere migliore di quanto è oggi nel momento in cui debutterà assieme con Windows 10.

 
Spartan risultati test
Spartan risultati test
 

Tre caratteristiche principali di Spartan sono state introdotte da Microsoft durante il media briefing 'Windows 10: The Next Chapter' del 21 gennaio scorso, ma senza dubbio ce ne sono di più che dobbiamo aspettarci quando il browser debutterà.

Prima di tutto, il nuovo browser di Microsoft giunge con uno stile nuovo, decisamente più moderno rispetto a IE, in linea con i suoi concorrenti, come Chrome e Firefox. Spartan supporterà i temi ed avrà anche integrati dei tool per prendere appunti e condividere le pagine web o contenuti di esse, permettendo di 'selezionare' qualsiasi parte di una pagina web, gestire come appunti, e poi condividere con gli amici o colleghi attraverso i social o via mail.

Il Progetto Spartan ha la modalità di lettura. Attivandola, questa mostrerà solo il testo estrapolato dalla pagina web che si sta guardando, senza elementi aggiuntivi come la pubblicità e altri dettagli che se tolti possono dare una migliore esperienza di lettura. Infine, Cortana sarà parte integrante di Spartan. L'assistente virtuale digitale di Microsoft aiuterà a rendere "la vostra vita sul Web più facile", come ad esempio mostrare rapidamente le previsioni meteo o dando maggiori informazioni sui luoghi come ad esempio i ristoranti.

Leggi anche:

Spartan, il browser di Windows 10, supportera' le estensioni

Il successore di Internet Explorer consentirà di far uso delle estensioni.

Spartan, il nuovo browser della società di Redmond, sarà incluso come parte di Windows 10 in PC, telefoni e tablet. Il supporto delle estensioni su Spartan non è stato definito nel dettaglio, ma il team di sviluppo ha confermato la notizia su Twitter.

"Stiamo lavorando a un piano per le estensioni per un futuro aggiornamento a Project Spartan". Una notizia gradita dagli utenti che apprezzano la possibilità di ampliare le funzionalità del browser mediante tali strumenti.

Internet Explorer 11 supporta attualmente add-ons, ma non sono simili alle popolari estensioni presenti in Chrome e Firefox. Secondo il sito The Verge, Microsoft sta attualmente testando dei modi per consentire agli sviluppatori dell’ estensione Chrome di portare facilmente il loro lavoro su Spartan. Mentre il supporto estensione potrebbe non essere identico a quello di Chrome, i risultati potrebbero essere molto simili. A Internet Explorer sono mancate per anni complete estensioni funzionali, e Microsoft ha deciso di fare affidamento sulla sua tecnologia ActiveX per estendere le funzionalità del suo browser.

Il nuovo supporto estensioni è probabilmente legato ai piani di Microsoft di separare completamente Spartan da Internet Explorer. Mentre alcune versioni di Windows 10 saranno fornite con Internet Explorer e Spartan per ragioni di compatibilità, il nuovo browser Spartan utilizzerà un nuovo motore di rendering di nome Edge. E 'simile al motore esistente Trident di Microsoft che fa funzionare Internet Explorer 11, ma è chiaro che la società si sta allontanando dal supportare le modalità di legacy document.

Ci sono molte aspettative riguardo al nuovo browser Spartan e mancano ancora molte informazioni rispetto ad esso, ma Microsoft rivela che il nuovo browser include anche una modalità inchiostrazione per annotare le pagine web, Cortana (la digitale assistente di integrazione), e le caratteristiche della reading mode. Microsoft integrerà Spartan come parte di Windows 10, ma la società non ha ancora rivelato se esso sarà disponibile anche per gli utenti Windows 7 o Windows 8.

Microsoft si prepara a sostituire Internet Explorer con Spartan

Mentre in precedenza si era solo ipotizzato che Microsoft avrebbe deciso di abbandonare il marchio 'Internet Explorer', il produttore di software ha ora confermato che utilizzerà un nuovo nome per il prossimo successore del suo browser, con Spartan come nome in codice del progetto.

Parlando alla Microsoft Convergence Lunedì, il capo marketing di Microsoft Chris Capossela ha rivelato che la società sta attualmente lavorando su un nuovo nome e marchio per il suo prossimo browser. "Siamo alla ricerca del nuovo marchio, o il nuovo nome, per il nostro browser che dovrebbe esserci in Windows 10", ha detto Capossela. "Continueremo ad avere Internet Explorer, ma avremo anche un nuovo browser chiamato Progetto Spartan, che è il nome in codice del progetto Spartan. Dobbiamo dare un nome alla cosa."

Internet Explorer esisterà ancora inizialmente in Windows 10, soprattutto per la retrocompatibilità dei programmi, ma il nuovo Progetto Spartan sarà integrato nel nuovo sistema operativo e tra qualche anno andrà a sostituire del tutto Internet Explorer, diventando il principale browser per gli utenti di Windows 10 per accedere al web (a meno che non ne installino uno alternativo). Microsoft ha cercato, senza successo, di scrollarsi di dosso l'immagine negativa di Internet Explorer nel corso degli ultimi anni, anche attraverso campagne pubblicitarie. Gli annunci non ha migliorato la situazione, e l'ex capo di Internet Explorer di Microsoft ha lasciato l'azienda a dicembre, segnando una nuova era per il browser web.

Capossela ha anche dettagliato il potere di utilizzare il marchio di Microsoft solo su Windows o Internet Explorer, e ha mostrato alcuni risultati per delle richerche condotte al fine di trovare il giusto nuovo nome per il browser della società che andrà a sostituire Internet Explorer. Anticipare il marchio 'Microsoft' al nome del nuovo browser ha aumentato l'interesse di alcuni utenti che utilizzano Chrome nel Regno Unito, secondo la ricerca. "Solo mettendo il nome di Microsoft di fronte ad esso, il tasso di utenti Chrome in appello è incredibilmente alto", dice Capossela.

Leggi anche:

Microsoft sta testando attentamente i nomi attraverso varie ricerche di mercato in vari mercati, e non è chiaro ancora quando la società prevede di svelare il nome definitivo per il successore del suo Internet Explorer. Tuttavia, pare evidente che la società intenda adottare un nome che sarà ben lontano da 'Internet Explorer' ed è probabile che il nuovo nome sarà molto vicino a 'Progetto Spartan'.

Sempre parlando alla Microsoft Convergence, il dirigente di Microsoft ha anche discusso i modi attraverso cui l'azienda intende fare soldi in futuro, puntando in particolar modo sui social media.

Il nuovo browser dovrebbe giungere con il supporto per i comandi vocali come "aggiungi ai preferiti", "fai di questa pagina la mia homepage", e "vai su Facebook.com". Il supporto vocale potrebbe essere abilitato grazie a Cortana, l'assistente virtuale di Microsoft che dovrebbe debuttare in Windows 10. Spartan avrà un design molto diverso da quello di Internet Explorer. In particolare Spartan avrà: un pulsante/stella per salvare una pagina tra i Preferiti, un pulsante per abilitare la 'modalità di lettura' per estrarre il testo da qualsiasi pagina per renderlo più leggibile (simile alla modalità Reader di Safari), un icona di condivisione che consente di inviare facilmente un link al sito web aperto attraverso i social network o via e-mail, e l'icona 'a tre punti' che serve per accedere alle impostazioni, come in Chrome e Firefox.

Spartan debutterà con Windows 10, ma gli sviluppatori che utilizzano la Preview di Windows 10 lo stanno già testando per Microsoft al fine di migliorarlo.

 
Microsoft Spartan - film
Microsoft Spartan - film
 

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Project Spartan: test e anteprima del nuovo browser Microsoft


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?