Google News potrebbe chiudere in Europa a causa della 'Link Tax' ?

Google News potrebbe chiudere in Europa a causa della 'Link Tax' ?

In un'intervista, il vicepresidente delle news di Google ha discusso le potenziali conseguenze dell'articolo 11 della 'Direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale europeo' sul servizio di aggregazione di notizie dell'azienda.

 

Scritto da , il 20/11/18

Seguici su

 
 

Il vicepresidente delle notizie di Google, Richard Gingras, ha rilasciato una intervista al The Guardian per condividere le proprie preoccupazioni circa le possibili conseguenze per il servizio di aggregazione di notizie dell'azienda, Google News, con l'entrata in vigore, nei paesi membri dell'UE, dell'articolo 11 della 'Direttiva sul diritto d'autore nel mercato unico digitale europeo' come attualmente redatto.

Gingras nella dichiarazione ha lasciato intendere che il futuro di Google News in Europa è incerto, potrebbe anche chiudere. Già Youtube ha espresso le proprie preoccupazioni in merito all'articolo 13 della stessa direttiva poichè, se entrerà in vigore, le società di internet saranno ritenute direttamente responsabili di qualsiasi violazione del copyright nei contenuti condivisi sulle piattaforme come il servizio di condivisione di video di proprietà di Google. Per quanto riguarda Google News, l'articolo che la società dietro il motore di ricerca piu' usato al mondo vorrebbe far cambiare è il numero 11, che introdurrebbe la "link tax" con lo scopo di garantire che i creatori di contenuti vengano pagati per il materiale inserito su siti di aggregazione contenuti come l'aggregatore di notizie di proprietà di Google.

Anche se per Gingras "non è auspicabile chiudere i servizi" coinvolti sembra che Google News potrebbe chiudere in tutti i paesi europei se la "link tax" sarà attuata. Non è inimmaginabile, è già successo in Spagna, dove, nel 2014, il governo spagnolo ha approvato una legge che impone ai siti di aggregazione di news di pagare per i collegamenti raccolti al fine di sostenere gli editori. In risposta a questa legge, Google News ha chiuso in Spagna perchè Google non era disposta a rispettare la direttiva. E lo stesso potrebbe ora ripetersi su una scala piu' grande: in tutti i paesi membri dell'Unione Europea. Le conseguenze del blocco del servizio Google News in Spagna sono state a dir poco disastrose: Il traffico internet su 50 siti di informazione spagnoli si è ridotto del 10-15% nei primi mesi dopo la chiusura del servizio nel Paese, con i siti piu' piccoli che hanno inevitabilmente sofferto di piu' (da una indagine condotta dagli analisti di Chartbeat).

Al The Guardian, Gingras ha espresso anche la sua preoccupazione secondo la quale la "link tax" proposta potrebbe impattare al negativo sulle possibilità di nuovi siti web di notizie di farsi conoscere e trovare un pubblico tramite Google, oltre al fatto che nei risultati delle ricerche sul noto motore di ricerca gli utenti potrebbero iniziare a vedere un minor numero di notizie. Gingras ha precisato che Google News non è fonte di reddito per Google, infatti non c'è pubblicità, quindi perchè Google dovrebbe pagare per un servizio, che, in fin dei conti, è una 'vetrina' di contenuti per gli editori di notizie? "Pensiamo che sia prezioso come servizio alla società" ha dichiarato Gingras riferendosi a Google News.

Gli articoli 11 e 13 della riforma sul diritto d'autore nel mercato unico digitale europeo possono ancora essere rivisti, saranno finalizzati nel gennaio del 2019, quindi le società potenziamente coinvolte, come Google, hanno ancora poche settimane di tempo per chiedere la modifica del testo finale della direttiva prima che venga definita. Solo dopo l'entrata in vigore delle nuove norme Google potrà decidere cosa fare, quindi sapremo se la possibile mancata modifica dell'articolo 11 sarà la causa della chiusura di Google News nei paesi europei, Italia compresa.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Google News potrebbe chiudere in Europa a causa della 'Link Tax' ?


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?