Google Meet per tutti, anche in Gmail: come funziona, a cosa serve

Google Meet per tutti, anche in Gmail: come funziona, a cosa serve

Direttamente in Gmail è ora possibile avviare riunioni video con un massimo di 100 partecipanti, sottotitoli in tempo reale e condivisione schermo.

 

Scritto da il 14/05/20 | Pubblicato in Google Meet | Google Gmail | | Archivio 2020

Seguici su

 
 

In questi ultimi mesi la tecnologia è stata molto importante, per far continuare a studiare i ragazzi ma soprattutto per mantenere le persone connesse a distanza, grazie anche alle videoconferenze. Consulenze con il proprio medico, riunioni con i collaboratori di lavoro, chiamate di gruppo con amici e famigliari, anche per feste di compleanno a distanza. Ma anche molto altro. Si dice che il telelavoro aumenterà dopo il periodo di emergenza dal Covid-19. Diverse piattaforme di messaggistica in questi ultimi mesi hanno quindi potenziato e migliorato, introducendo nuove funzionalità, i propri strumenti per le chiamate video, soprattutto di gruppo. La cosa che più abbiamo notato è che è stato aumentato su tutte il limite di partecipanti alle chiamate di gruppo, potendo gestire di fatto delle videoconferenze. Ad esempio, Whatsapp ha aumentato a 8 il limite di partecipanti alle chiamate di gruppo. Di recente, Google ha presentato altre novità per la sua piattaforma Googe Duo, ma la società di Mountain View ha avuto un'altra importante novità da condividere: Google Meet è ora disponibile per tutti, anche integrato direttamente in Gmail.

Leggi anche:

Google Meet ora disponibile per tutti, anche in Gmail


Google Meet serve a fare videoconferenze con fino a 100 partecipanti

Google Meet è una piattaforma per fare videoconferenze - simile a Zoom - che Google ha originariamente creato e reso disponibile per riunioni aziendali, poi nello scorso mese di quest'anno è stata resa gratuita a tutti gli utenti di G Suite e G Suite for Education in risposta all'emergenza sanitaria del Covid-19. Dal maggio, Google Meet è ora disponibile per tutti coloro che hanno un account Google, è gratis e vi si può accedere comodamente da Gmail.

Javier Soltero, Vice President & GM di G Suite, in un post sul blog di Google ha condiviso che, da quando le funzionalità avanzate di Meet sono state rese gratuite a marzo per tutti gli utenti di G Suite e G Suite for Education, è stato registrato un aumento dell'utilizzo quotidiano medio della piattaforma di 30 volte, con Meet che ospita oggi 3 miliardi di minuti di riunioni video ogni giorno. Solo nel mese di aprile, 3 milioni di nuovi utenti si registravano ogni giorno. Da qui la decisione di espandere il servizio a più persone in tutto il mondo.

Adesso, chiunque abbia un indirizzo e-mail può registrarsi e iniziare ad utilizzare gratuitamente Google Meet collegandosi meet.google.com. E per rendere le riunioni ancora più accessibili e utili, è stata anche introdotta la possibilità di utilizzare Meet direttamente in Gmail. Entrando in Gmail la prima volta dopo l'aggiornamento del proprio account con l'aggiunta dell'integrazione di Meet si noterà una notifica come questa sotto. Da questo momento, è possibile rapidamente avviare o partecipare ad una riunione di Meet.

 
Google Meet ora in Gmail
Google Meet ora in Gmail
 

Basta fare clic su "Avvia una riunione" per aprire una nuova finestra ed organizzare una videoconferenza. Si può anche partecipare facilmente alle riunioni condivise da altri premendo "Partecipa a riunione" e inserendo il codice di accesso condiviso da chi la ha creata. E' possibile anche pianificare riunioni video e invitare altri direttamente da Google Calendar.

Le principali funzionalità di Google Meet sono disponibili per tutti, gratis. E' possibile condivisione lo schermo di Meet, attivare i sottotitoli in tempo reale automatici basati sull'intelligenza artificiale, personalizzare il layout in base alle proprie preferenze, e attivare la modalità di scarsa illuminazione che può regolare automaticamente la luminosità del video per rendere il soggetto più visibile agli altri quando si trova in un ambiente poco illuminato. Il tutto gestito dall'infrastruttura globale sicura e affidabile di Google.

Meet è disponibile gratuitamente per tutti su meet.google.com e su iOS o Android. Non serve registrazione per chi dispone di un account Google esistente (ad esempio, se si ha un indirizzo mail gmail.com). Se non si dispone di un account Google gratuito, basta un minuto per crearne uno utilizzando anche un indirizzo e-mail personale esistente. Oppure è possibile usare Meet direttamente in Gmail.

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria