Tema Scuro, sveglia che simula l'Alba e altre novita' per gli smart display con l'Assistente Google

Tema Scuro, sveglia che simula l'Alba e altre novita' per gli smart display con l'Assistente Google

Almeno dieci sono le novità che riguardano gli smart display con l'Assistente Google, accessibili da una interfaccia utente riprogettata.

 

Scritto da , il 20/10/20

 

Seguici su

 
 

Google ha presentato novità che riguardano gli smart display alimentati dall'Assistente Google per offrire nuove o migliori esperienze che si basano sull'intelligenza di BigG e sulle capacità visive degli smart display. Secondo Jack Krawczyk, Director of Product Management di Google Assistant per Google, che ha presentato le novità che andremo a scoprire qui sotto, gli smart display stanno diventando sempre più "un hub che intrattiene e collega l'intera casa e l'intera famiglia, tutto il giorno (e la notte)".

Leggi anche:

Smart Display con Google Assistente - anteprima della nuova interfaccia utente


E allora andiamo a scoprire le principali novità per gli smart display con l'Assistente Google, non solo Nest Hub di Google ma anche quelli di terze parti.

Una nuova esperienza visiva per iniziare subito la giornata.
All'inizio della giornata, in "La tua mattina" vengono mostrati il primo appuntamento in calendario (se presente), un resoconto delle notizie del mattino e le previsioni meteo del mattino. Questa pagina si evolve nel corso della giornata passando da "La tua mattina" a "Il tuo pomeriggio" e quindi "La tua sera" in modo che le informazioni siano sempre aggiornate in base all'orario.

Intrattenimento per tutta la famiglia.
Sia per ascoltare un podcast mentre si prepara la colazione che per guardare uno show mentre si prepara la cena, la pagina "Media" suggerisce contenuti multimediali, audio e/o video, per intrattenere tutti in casa, offrendo anche suggerimenti dalle principali piattaforme di streaming come Disney Plus, Netflix, YouTube TV e Spotify. 

Controllo dell'intera casa in un unico posto.
Nella pagina "Controllo domestico" è possibile controllare i dispositivi connessi presenti in casa. Ad esempio, si possono spegnere le luci in salotto o vedere chi c'è di fronte alla porta avviando lo strem live della telecamera nell'ingresso.

Più strumenti per restare in contatto e rimanere produttivi.
Recentemente, Google ha introdotto nuovi modi per consentire di rimanere in contatto con amici, familiari e colleghi tramite smart display con l'integrazione del supporto dei servizi Google Meet e Google Duo a cui si aggiungerà anche quello di Zoom entro la fine dell'anno. Nella nuova scheda "Comunica" è possibile avviare una nuova riunione, chiamare uno dei contatti familiari o anche inviare messaggi ad altri smart speaker (con o senza display) abilitati all'Assistente Google che si trovano in un'altra stanza.

Scoperta di altre utili funzioni.
Si può aprire la scheda "Scopri" per scoprire di più su ciò che è possibile fare con lo smart display.

Più account accessibili in un unico posto.
I proprietari di smart display con l'Assistente Google che dispongono di più account separati - ad esempio uno personale e uno di lavoro - possono configurare tutti gli account sullo stesso dispositivo per vedere e interagire con tutti gli eventi e riunioni in un unico posto, senza dover scegliere solo un account. Ad esempio, sul proprio Google Nest Hub Max è possibile toccare o chiedere rapidamente di partecipare alla prossima riunione ("Ehi Google, partecipa alla mia prossima riunione"), che si tratti di una lezione di yoga personale o di una teleconferenza di lavoro. Questa funzionalità è ora supportata sui dispositivi con l'Assistente Google in cui è possibile accedere al calendario, come telefoni (Android e iOS), dispositivi condivisi come altoparlanti intelligenti e display intelligenti e per gli utenti di Google Workspace registrati al programma Google Assistant Beta Program.

Inquadratura automatica nelle chiamate video.
Meet su Nest Hub Max è ora in grado di mantenere automaticamente l'inquadratura sul soggetto e permette anche di personalizzare l'interfaccia utente per rendere più facile vedere una persona specifica o più persone in griglie. Da entro la fine dell'anno, sarà possibile usare il pinch-to-zoom. Sono state anche aggiunte nuove opzioni al menu per dare la possibilità di annullare e riprogrammare le riunioni su Meet direttamente da smart display e anche inviare un messaggio per far sapere agli altri se si vuole cambiare l'orario di un appuntamento o se si è in ritardo per un appuntamento.

Tema scuro ora su smart display.
E' arrivato il Dark Theme per cambiare i colori dell'interfaccia in tonalità scure, riducendo l'emissione di luce e rendendo meno fastidioso per gli occhi guardare lo schermo in ambienti con poca luminosità. Lo smart display può anche attivare il tema chiaro/scuro in maniera automatica in base alla luce ambientale o quando il sole sorge/tramonta.

Suoni rilassanti per addormentarsi.
Nella pagina "La tua sera" è possibile scegliere tra diversi suoni rilassanti per addormentarsi, come il rumore della pioggia o dei grilli, oppure l'Assistente Google può sceglierne uno casualmente. E' previsto un timer per lo spegnimento automatico, per chi non vuole ascoltare rumori per tutta la notte, con il suono che andrà attenuandosi in automatico.

Nuova sveglia Sunrise Alarm.
In arrivo sugli smart display con l'Assistente Google c'è Sunrise Alarm, un tipo di sveglia che permette allo schermo di simulare l'alba, andando ad illuminarsi sempre di più gradualmente a partire da 30 minuti prima dell'orario impostato della sveglia. Sarà anche possibile impostare sveglie diverse per diversi giorni della settimana e scegliere suonerie diverse. Ad esempio, una sveglia Sunrise Alarm impostata alle ore 08:00 farà illuminare gradualmente lo schermo a partire dalle 07:30.

Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria