Google per Halloween 2020 tra doodle speciale, suonerie spettrali per Nest Hello e altro ancora

Google per Halloween 2020 tra doodle speciale, suonerie spettrali per Nest Hello e altro ancora

Dal gioco nel doodle interattivo ai personaggi AR su Google, dai suoni per infestare la propria casa alle suonerie spettrali per Nest Hello: ecco tutte le iniziative di Google per Halloween 2020.

 

Scritto da , il 30/10/20

 

Seguici su

 
 

Il 31 ottobre si festeggia Halloween, la notte più spaventosa dell'anno. Quest'anno, come lo scorso, Google ha introdotto diverse funzionalità "spettrali" nei suoi prodotti per aiutare a festeggiare, tra personaggi AR e un doodle interattivo. Infatti, sappiamo tutti che quest'anno niente feste per mantenere il distanziamento sociale ma "un Halloween socialmente distante non deve essere antisociale" come ha detto Jack O'Lantern nel post nel blog di Google, "c'è un sacco di divertimento in famiglia a casa da fare".

Leggi anche:

Il doodle di Google per Halloween 2020

Questo Halloween, Google riprende esattamente da dove si era interrotto il doodle dell'Accademia dei gatti magici del 2016 proponendo uno shriek-quel subaquatico. Nella home page di Google per le prossime 48 ore è possibile premere sul doodle a tema per avviare un gioco nel quale il gatto Momo si imbatte in una avventura subacquea piena di nuovi amici, vecchi nemici e spettrali sorprese. Attraverso quattro livelli di gioco, lo scopo è di aiutare Momo a raggiungere nuove profondità nella sua avventura contro il fantasma di Big Boss sott'acqua. 

Livello 1 - Zona di luce solare | Nemico acquatico: medusa immortale
Curiosità: quando si avvicina alla morte, la medusa Immortale può tornare allo stadio del polipo e ricominciare il suo ciclo vitale, e può farlo un numero illimitato di volte.

Livello 2 - Twilight Zone | Nemico acquatico: Boops Boops
Curiosità: "Boops" deriva dal greco "boōps", che significa "occhio di mucca". Nella maggior parte delle lingue, il nome del pesce si riferisce ai suoi grandi occhi.

Livello 3 - Midnight Zone | Nemico acquatico: Calamaro Vampiro
Curiosità: il calamaro vampiro non ha denti e non caccia le prede. Vive di materiale piccolo e organico che cade sul fondo dell'oceano noto come "neve marina".

Livello 4 - L'Abisso | Nemico acquatico: rana pescatrice
Curiosità: Invece di cacciare, la rana pescatrice usa la sua esca per attirare le prede. L'esca può illuminarsi grazie ai batteri.

 
I 4 livelli di gioco del doodle di Google per Halloween 2020
I 4 livelli di gioco del doodle di Google per Halloween 2020
 

Personaggi AR di Halloween su Google

Mediante le stesse tecnologie che permettono di scoprire animali in 3D su Google e di portarli virtualmente nell'ambiente reale grazie alla VR, Google consente di far apparire tre zucche, un fantasma, un cane hot dog, un gatto magico, uno scheletro che balla e un cane pirata. E' molto semplice: basta cercare la parola "Halloween" nella barra di ricerca Google (sull'app Google o su qualsiasi browser Android; nell'app Google o sulla barra di ricerca Google in Chrome o Safari su iOS) dal proprio dispositivo mobile che supporta i contenuti in 3D o la realtà aumentata (contenuti 3D sui dispositivi Android 7 e successivi, contenuti AR sui dispositivi Android abilitati ARCore; su iOS i contenuti 3D e AR sono disponibili sui dispositivi iOS 11 e sucessivi), quindi bisogna toccare "Visualizza in 3D" quando compare tra i risultati della ricerca. Dopo aver premuto il 'magico' pulsante, si può vedere l'elemento in 3d in un ambiente neutro, con possibilità di ruotarlo e ingrandirlo per vedere più da vicino i dettagli. L'elemento virtuale si può quindi portare nel mondo reale premendo il pulsante 'Vedi nel tuo spazio', quindi bisogna inquadrare lo spazio a disposizione (serve per il dimensionamento automatico dell'elemento). E' possibile in qualsiasi momento anche premere il pulsante di 'scatto' per catturare una fotografia del fantasma o altro elemento virtuale nel proprio ambiente reale, o tenere premuto il pulsante di scatto per registrare un video. 

Leggi anche:
 
Personaggi AR di Halloween su Google
Personaggi AR di Halloween su Google
 

Indovinelli, canzoni e altro dell'Assistente Google

E' possibile chiedere "Ehi Google, canta la canzone di Halloween" per sentire parlare dell'Assistente Google che aiuta lupi mannari, fantasmi e vampiri mentre preparano le loro abilità ossessionanti per Halloween. Questa canzone è disponibile in arabo, francese, indonesiano, giapponese, spagnolo, inglese in tutto il mondo e portoghese in Brasile.

E' possibile iniziare un'avventura nella stanza degli indovinelli a tema "inquietante" chiedendo "Ehi Google, dimmi un indovinello" ma funziona solo per la lingua inglese negli Stati Uniti.

E' possibile trasformare la propria casa in una casa stregata facendo riprodurre all'Assistente Google sugli altoparlanti compatibili dei rumori spaventosi dicendo "Ehi Google, infesta casa mia". E se nella propria smart home sono configurate luci intelligenti tramite Google Assistant, queste inizieranno a lampeggiare (anche in viola, verde e arancione se sono multicolore). Chi è indeciso su cosa indossare può chiedere "Ehi Google, cosa dovrei essere per Halloween?".

 
Google Assistant per Halloween 2020
Google Assistant per Halloween 2020
 
 
Google Assistant per Halloween 2020
Google Assistant per Halloween 2020
 

Nest offre suonerie spettrali

Come lo scorso anno, è possibile cambiare la suoneria del campanello Nest Hello tra quelle disponibili nella sezione "Suoni spettrali". Quest'anno sono stati aggiunti due nuovi suoni: "Black Cat" e "Werewolf". Questi vanno ad affiancarsi ai suoni macabri introdotti l'anno scorso: fantasma, vampiro, mostro e strega. Le suonerie sono disponibili in tutto il mondo, anche in Italia, per Nest Hello fino all'1 novembre 2020.

Anteprima delle suonerie spettrali per Nest Hello


Google Trends o ’Treats

Ci sono ancora molte attività socialmente distanti che le persone possono fare per Halloween. Zucche, labirinti di mais e film dell'orrore sono le attività di Halloween più cercate in tuttu gli Stati Uniti nell'ultimo mese, stando alle classifiche Google Trends, ossia dei contenuti più cercati nel motore di ricerca Google. 

Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria