Il doodle di Google ricorda che la lotta contro il Covid19 continua

Il doodle di Google ricorda che la lotta contro il Covid19 continua

Poiché il COVID-19 continua ad avere un impatto sulle comunità di tutto il mondo, Google invita i propri utenti ad aiutare a fermare la diffusione ricordando anche cosa si può fare per prevenire il contagio.

 

Scritto da il 17/01/22 | Pubblicato in Google | doodle | | Archivio 2022

Seguici su

 
 

Google dedica uno speciale suo doodle oggi, lunedi 17 gennaio 2022, alla lotta contro la diffusione del Covid-19, invitando le persone a farsi vaccinare e ad indossare la mascherina per salvare vite. Il doodle, nello specifico, si presenta come una immagine animata in cui ogni lettera che compone la parola 'Google' è animata e indossa la mascherina mentre è in fila per vaccinarsi. E' lo stesso doodle proposto da Google il 13 dicembre, il 2 settembre e il 4 e 20 agosto scorsi.

Ecco quanto si legge nella descrizione del doodle odierno: "Fatti vaccinare. Indossa una mascherina. Salva vite. Poiché il COVID-19 continua ad avere un impatto sulle comunità di tutto il mondo, aiuta a fermare la diffusione trovando un centro di vaccinazione locale e seguendo questi passaggi per la prevenzione. Scopri di più sulle risorse per aiutare te e le tue comunità a rimanere informati e in contatto e sugli ultimi modi in cui stiamo rispondendo".

Dalla descrizione, Google rimanda ad una pagina con i risultati della ricerca 'Prenota il vaccino anti-Covid' ('covid vaccine near me') che aiuta a trovare i centri per la vaccinazione contro il Covid-19 più vicini, ma anche rimanda alla pagina dei risultati della ricerca 'covid-19 prevention' nella quale elenca i seguenti consigli (che ormai tutti dovrebbero sapere a memoria, ndr) su cosa fare per prevenire la trasmissione del Covid-19:
- igienizza spesso le mani con acqua e sapone o usando un apposito prodotto disinfettante a base alcolica.
- mantieni una distanza di sicurezza da chiunque tossisca o starnutisca.
- indossa una mascherina quando non è possibile rispettare il distanziamento fisico.
- non toccarti gli occhi, il naso o la bocca.
- tossisci o starnutisci nella piega del gomito o usa un fazzoletto di carta, coprendo il naso e la bocca.
- se non ti senti bene, resta a casa.
- in caso di febbre, tosse e difficoltà respiratorie, contatta l'assistenza sanitaria.

Si è liberi di farsi il vaccino oppure no, non è obbligatorio, salvo alcuni casi. In ogni caso è bene ricordare che la pandemia non è finita, anche se è ciò che qualcuno vorrebbe farci credere... Ricordiamo che la mascherina contribuisce di molto ad evitare la trasmissione del virus dalla persona che la indossa agli altri, ma da sola non protegge dal COVID-19 ed è da impiegare in combinazione con il distanziamento fisico e l'igiene delle mani. Vanno seguite le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie locali. Il sito web italiano a cui fare riferimento è quello del Ministero della Salute: www.salute.gov.it/portale/home.html

In Italia, da qualche settimana è attiva in Italia la certificazione gratuita in formato digitale e stampabile, emessa dalla piattaforma nazionale del Ministero della Salute italiano, che permette di fare una serie di attività in territori classificati in "zona bianca",  "zona arancione" o "zona rossa". E dal 6 dicembre 2021, per accedere ad una serie di luoghi, anche in zona bianca, diventa necessario presentare il 'Green Pass Rafforzato', quello ottenuto solo per vaccinazione anti-Covid o guarigione dal Covid. QUI è possibile avere informazioni su come funziona il Green Pass in Italia e come richiedere la propria Certificazione Verde Covid-19

Il doodle di Google dedicato alla lotta contro la diffusione del Covid-19 il 17 gennaio è visibile nella homepage del motore di ricerca localizzata in Italia, Canada, Lituania, India, tra gli altri Paesi. 

Leggi anche:
Leggi anche: