Huawei ha tenuto il suo primo Developer Day in Italia

Huawei ha tenuto il suo primo Developer Day in Italia

L'incontro ha voluto fornire agli sviluppatori gli strumenti necessari per conoscere l'ecosistema dei servizi Huawei e usarlo per far nascere nuove opportunità di business.

 

Scritto da il 03/07/19 | Pubblicato in Microsoft | | | Archivio 2019

 

Seguici su

 
 

Huawei ha tenuto il 2 luglio, a Cagliari, il suo primo Developer Day italiano. La città è stata scelta da Huawei Mobile Service perchè è risultata essere fra le città Italiane che "maggiormente ha saputo distinguersi per il grande know-how accumulato nello sviluppo di aziende e servizi legati al mondo del digitale prima, e a quello del mobile poi".

Al primo Huawei Developer DAY sono stati forniti agli sviluppatori gli strumenti necessari per avvicinarsi, o approfondire se già lo si conosce, nel miglior modo possibile all’ecosistema dei servizi Huawei con l'obiettivo di far nascere nuove opportunità di business attraverso la gamma di dispositivi Huawei disponibile.

Secondo il colosso cinese, infatti, i servizi del suo ecosistema mobile rappresentano un'opportunità di visibilità e di monetizzazione con cui la communità di developers non puo' fare a meno di entrare in contatto.

Huawei Mobile Services offre diversi strumenti che i developers possono sfruttare al fine di distribuire le loro applicazioni e servizi, a partire dall’AppGallery, lo store ufficiale di Huawei - che chi non sapeva esistesse fino a poco tempo fa ha imparato a conoscerlo di recente durante la vicenda che ha coinvolto USA e Huawei. In una recente mail spedita da Huawei agli sviluppatori, la società ha spiegato di avere venduto oltre 350 milioni di dispositivi negli ultimi due anni, di cui quasi la metà nei mercati occidentali come l'Europa. Tutti questi dispositivi hanno l'app AppGallery precaricata e 270 milioni sono gli utenti attivi mensilmente.

Altro strumento offerto da HMS è l’OOBE (Out-of-box experience), che consente di installare una selezione di applicazioni suggerite durante la fase di configurazione dello smartphone tolto dalla scatola. E poi c'è l'AppAdvisor, che raccoglie in una cartella dedicata le migliori selezioni di applicazioni periodo per periodo, fino ai piani di visibilità personalizzabili all’interno dell’ecosistema Mobile Services, che hanno al loro centro uno storytelling dedicato ideato per raggiungere il più ampio numero di utenti possibile.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Huawei Developer Day 2019
Huawei Developer Day 2019
 

Il Huawei Developer Day è stata anche l'occasione per presentare la Huawei Ability Gallery, uno dei più importanti aspetti dell’ecosistema dei Mobile Services dell'azienda cinese. Si tratta di una piattaforma predittiva basata sull’Intelligenza Artificiale capace di promuovere e collegare direttamente i servizi più adatti agli utenti, verificando quali siano le loro intenzioni e raccomandando direttamente un nuovo concetto di risultato chiamato “abilities”. Dopo che gli sviluppatori hanno integrato i loro servizi all’interno dell’Ability Gallery, questi diventano raggiungibili da multipli “touch points” attraverso l’ecosistema dei dispositivi Huawei.

Il primo Huawei Developer Day italiano ha inoltre permesso alla community degli sviluppatori di conoscere le opportunità attuabili con l'ecosistema di Huawei in ambito di Enterprise e Smart Cities. A Cagliari, proprio, è stato avviato il primo progetto pilota in Italia grazie all’accordo siglato in ottobre tra Regione Sardegna, Huawei Italia e CRS4.

“L’obiettivo è quello di portare il digitale ad ogni persona, in ogni casa ed in ogni organizzazione, per un mondo completamente connesso ed intelligente" ha dichiarato Vincenzo Strangis, Director EBG Smart City Italy.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria