Recensione Motorola One Action, l'Action Cam nello Smartphone

Recensione Motorola One Action, l'Action Cam nello Smartphone

Motorola One Action promette di portare un'esperienza da Action Cam direttamente nello Smartphone, ci riuscirà? Scopriamolo insieme nella nostra recensione del prodotto.

 

Scritto da , il 28/10/19

 

Seguici su

 
 

Dopo avervelo mostrato nella nostra anteprima video è il momento della verità, oggi analizzeremo insieme il nuovo Motorola Moto Action già disponibile all’acquisto in Italia nelle maggiori catene di elettronica e su Amazon al seguente indirizzo ad un prezzo davvero interessante.

All’interno della confezione di vendita troviamo il nostro Smartphone disponibile in Bianco oppure in Blu, manuali guida, spilla per estrarre il vano Sim, cavo USB Type C, cover silicone trasparente ed alimentatore da parete con ricarica rapida TurboPower a 10W.

Esteticamente non si discosta molto dal Motorola One Vision che abbiamo recentemente provato al seguente indirizzo ed anzi la filosofia è praticamente la medesima e quindi formato del display allungato in 21:9, foro integrato nello schermo che contiene la fotocamera ma anche design curato nei minimi dettagli.

Tra le mani la sensazione è buona, non scricchiola e non ha difetti di assemblaggio ma il retro è in plastica così come la cornice mentre la parte anteriore è in vetro resistente ai graffi.

Il grip è eccellente anche senza la cover grazie alla larghezza estremamente ridotta, se sotto alcuni aspetti questo formato sacrifica la visione di contenuti dobbiamo ammettere che risulta comodo nell’utilizzo di tutti i giorni, soprattutto con la tastiera sfruttabile anche con una sola mano.

Leggi anche:
 
Motorola One Action
Motorola One Action
 

Il display è da 6,3 pollici IPS con risoluzione Full HD Plus 2520 x 1080 pixel che diventano 432 pixel per pollice, uno schermo di ottima qualità per colori, dettaglio e contrasti, non è un AMOLED quindi mancano dei neri assoluti e degli angoli di visione perfetti ma il componente è adeguato alla fascia di prezzo e migliore di tante alternative già provate su brand concorrenti.

Internamente si ripropone la strana soluzione vista su One Vision e quindi processore Exynos 9609 di Samsung Octa Core da 2,2 Ghz con GPU Mali G-72, 4 GB di memoria RAM e 128 GB di memoria interna espandibile via Micro SD fino a 512 GB sacrificando il secondo slot Sim in quanto questo è un device Dual Sim.

Lo Smartphone si muove bene nell’utilizzo di tutti i giorni, non va in crisi con tante applicazioni aperte e riesce anche ad avere caricamenti discretamente veloci in applicazioni e giochi pesanti che girano poi senza intoppi, sotto questo aspetto nessuna critica per la scelta adottata dall’azienda.

 
Motorola One Action
Motorola One Action
 

La batteria è da 3500 mAh con ricarica rapida TurboPower a 10W, passa da 0 a 100 in poco più di un’ora ed offre un’autonomia nella media, siamo riusciti a coprire circa 4 ore e 30 di display attivo in giornate intense con due Sim al suo interno mentre con meno ore attive abbiamo affrontato il week-end con una sola ricarica, il consumo in standby è bassissimo.

Il lato connettività comprende LTE di categoria 6, Bluetooth 5, Wi-Fi Dual Band, GPS con Glonass e chip NFC sfruttabile anche per i pagamenti con Google Pay.

Nessun problema sotto questo aspetto, il Wi-Fi prende bene ed ha un segnale veloce e stabile, stesso discorso per rete e GPS ma soprattutto anche per la parte telefonica dato che mai siamo rimasti senza campo, anche dove alcuni altri device si sono arresi.

L’audio è buono sia in capsula che dallo speaker mono ottimizzato Dolby, non manca il jack da 3,5 millimetri che Motorola, fortunatamente, si ostina a mantenere sui propri prodotti.

 
Motorola One Action
Motorola One Action
 

Il comparto più interessante ed innovativo qui è quello fotografico, nella parte anteriore troviamo un buon sensore da 12 megapixel f/2.0 che scatta delle foto di buona qualità ed integra tante funzioni software per ottimizzare gli scatti oppure sfruttare l’effetto ritratto, sul retro i sensori sono tre, il primo da 12 megapixel f/1.8 standard, il secondo da 16 megapixel grandangolare ed il terzo da 5 megapixel per la cattura delle informazioni.

Vi chiederete, e dove sta la novità? Nel sensore grandangolare che è stato pensato unicamente per i video al momento ma soprattutto posizionato per l’utilizzo con lo Smartphone in verticale e questo significa che è al contrario rispetto a tutti i sensori grandangolari visti fino ad oggi, ma perchè nessuno ci aveva mai pensato?

Le foto scattate dal prodotto sono buone, anche qui il software offre una miriade di funzioni e personalizzazioni dedicate e nel complesso dettaglio, colori e contrasti sono sempre molto ben bilanciati considerando la fascia di prezzo.

I video sono la parte più interessante, non tanto per la camera principale ma appunto per quella grandangolare, diventa un’action cam in quanto basta montare lo Smartphone su un supporto da bici o da auto verticale per avere una ripresa ampia e stabile.

Purtroppo la fotocamera grandangolare è sfruttabile solamente nei video e solamente con Smartphone in verticale, questa è una limitazione anche perchè al momento non è possibile per esempio scattare foto sfruttando questo sensore, peccato perchè spesso il grandangolo è diventato quasi fondamentale.

Curiosi di vedere come scatta le foto? Al seguente indirizzo l’intera galleria di test scattata con il prodotto a risoluzione originale mentre nella recensione video a fine articolo trovate il filmato di test.

 
Motorola One Action
Motorola One Action
 

Integrato nel logo posteriore troviamo un comodo, veloce e sicuro lettore delle impronte digitali ma è anche possibile sfruttare il riconoscimento del volto 2D che però non funziona con poca luce.

Il software è al momento basato su Android 9 Pie ed Android One e questo significa interfaccia completamente stock, almeno due versioni nuove del sistema operativo e patch di sicurezza per tre anni.

Tutto gira in maniera fluida e la mano di Motorola non manca per esempio nel comparto fotografico ma anche nelle integrazioni di Moto Display per la gestione delle notifiche a schermo spento, ci sono le gesture per scattare velocemente foto oppure attivare la torcia e c’è anche lo standby smart che capisce se stiamo guardando il display oppure no.

Al momento siamo fermi sulle patch di sicurezza di Agosto ma l’unita in nostro possesso potrebbe anche non essere definitiva sotto questo aspetto, grande assente parlando di un device Dual Sim è la possibilità di sdoppiare le applicazione come Whatsapp per sfruttare le due sim a pieno, esistono app che lo fanno ma non sono valide come l’opzione stock.

 
Motorola One Action
Motorola One Action
 

Ed arriviamo alle conclusioni, costa 289 euro di listino e meno su Amazon in questo momento, al giusto prezzo è un’alternativa interessante che sul mercato mancava dato che rispetto agli altri prodotti di questa fascia di prezzo troviamo caratteristiche uniche come lo schermo in 21:9 che è vero taglia porzione di contenuto con contenuti non ottimizzati ma è davvero comodo, troviamo Android One, l'NFC e la grandangolare in verticale anche se con le sue limitazioni.

Vi lasciamo ora alla nostra recensione video in cui vi mostriamo il prodotto in azione, non dimenticatevi come sempre di iscrivervi al nostro canale Youtube, di seguirci su Telegram ma anche su Instagram, buona visione!

Recensione Motorola One Action, l'Action Cam nello Smartphone? Più o meno...



Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria