Accordo FiberCop-Netoip di co-investimento per accelerare diffusione della Fibra in Italia

Accordo FiberCop-Netoip di co-investimento per accelerare diffusione della Fibra in Italia

Netoip utilizzerà la rete di accesso secondaria in fibra ottica fino alle abitazioni di FiberCop per sviluppare il mercato dell'accesso FTTH su 9 comuni delle Marche e su altri comuni delle regioni Calabria, Sicilia e Sardegna.

 

Scritto da il 09/12/21 | Pubblicato in FiberCop | Netoip | Fibra | Archivio 2021

Seguici su

 
 

FiberCop, la società infrastrutturale controllata da TIM (al 58%) insieme a KKR Infrastructure (37,5%) e Fastweb (4,5%) che realizza la rete di accesso secondaria in fibra ottica fino alle abitazioni, e Netoip, provider attivo dal 2009 offrendo connettività internet, telefonia e servizi a valore aggiunto su tutto il territorio nazionale, hanno siglato un accordo in ottica di sviluppo del mercato dell’accesso Fiber-to-the-Home (FTTH), vale a dire dell'accesso ad internet attraverso una rete in fibra fino all'abitazione dell'utente finale. Come parte di questo accordo, Netoip utilizzerà la rete di accesso secondaria in fibra ottica fino alle abitazioni di FiberCop per sviluppare il mercato dell’accesso FTTH su 9 comuni delle Marche e su altri comuni delle regioni Calabria, Sicilia e Sardegna.

Netoip è solo l'ultima azienda, a livello temporale, che si unisce al progetto di co-investimento su rete FiberCop, a cui recentemente si sono aggiunte anche Afinna One e Iliad, sempre nell'ottica di contribuire alla digitalizzazione del Paese. Il piano di investimenti FiberCop prevede di assicurare la copertura FTTH al 75% delle aree grigie e nere del Paese entro il 2025, contribuendo così in maniera determinante alla riduzione del digital divide in Italia, permettendo un’accelerazione del passaggio dei clienti da rame a fibra. 

L’intesa raggiunta tra FiberCop e Netoip conferma l’efficacia del modello del co-investimento che consente a tutti gli operatori interessati di partecipare allo sviluppo della fibra ottica in Italia in un quadro di competizione infrastrutturale. Inoltre, accelera il superamento del digital divide sul territorio nazionale e permette a famiglie e imprese di scegliere connessioni ultra-broadband in fibra ottica con tecnologia Fiber-to-the-home (FTTH) con velocità superiori a 1 Gigabit al secondo.

FiberCop fornisce agli operatori servizi di accesso passivi in fibra ottica, ed è dotata di un asset di rete che già oggi offre collegamenti UBB ad oltre il 94% della popolazione grazie a connessioni FTTC e FTTH e proseguirà nello sviluppo della copertura FTTH, con velocità di connessione superiori a 1 Gigabit.