Bing di Microsoft premia i siti Mobile-Friendly

Bing di Microsoft premia i siti Mobile-Friendly

Microsoft ha annunciato che sta aggiornando l'algoritmo del suo motore di ricerca Bing per migliorare la classificazione dei siti web, favorendo quelli cosiddetti 'mobile-friendly', ossia quelli ottimizzati per i dispositivi mobile. I cambiamenti su Bing seguono il 'mobilegeddon' di Google di Aprile.

 

Scritto da , il 15/05/15

Seguici su

 
 
Non c'è ancora un vero "mobilegeddon" su Bing, ma Microsoft ha annunciato oggi che sta aggiornando l'algoritmo del suo motore di ricerca per migliorare la classificazione dei siti web, favorendo quelli cosiddetti 'mobile-friendly', ossia quelli ottimizzati per i dispositivi mobile.

I cambiamenti su Bing seguono una mossa simile da parte di Google che il mese scorso ha attivato una modifica nel proprio algoritmo di ranking che ha penalizzato i siti che non sono facilmente fruibili dai dispositivi mobili. L'aggiornamento è stato abbastanza significativo, poichè molti siti web hanno subito un calo del traffico di utenti da Google, proprio perchè il motore di ricerca li ha 'sfavoriti' rispetto ad altri siti che invece sono ottimizzati per i dispositivi mobili. Alcuni hanno chiamato l'evento come "mobilepocalyse" o "mobilegeddon", visto l'impatto che ha avuto sui risultati di ricerca mobile. Si ricorda, a tal proposito, che ad essere interessati sono stati i risultati delle ricerche effettuate sui dispositivi mobili, mentre le ricerche da desktop non hanno subito variazioni.

L'aggiornamento a favore dei siti 'mobile-friendly' arriva in un momento in cui l'attività di ricerca web non va molto bene. Infatti, sono sempre di più gli utenti che accedono ai contenuti di specifici fornitori tramite le applicazioni mobili dedicate, qualcosa che Facebook, in particolare, è riuscita a capitalizzare. Google, inoltre, questo mese ha comunicato che il numero delle ricerche da mobile effettuate sul suo motore di ricerca ha superato le ricerche su computer, in 10 paesi, tra cui Stati Uniti e Giappone.

Ecco spiegato il perché Google ha avuto bisogno di ottimizzare il suo motore di ricerca per rendere prima visibili ai suoi utenti le pagine web ottimizzate per i loro dispositivi. Dopo tutto, se le persone iniziassero ad usare meno il browser web sia sui loro dispositivi mobili che sul desktop farebbero meno ricerche su Google, situazione che andrebbe a penalizzare di non poco il business degli annunci pubblicitari di Google.

Tuttavia, Bing ha deciso di adottare misure meno drastiche rispetto a Google quando si tratta di regolare i propri algoritmi di ranking per favorire i siti mobile-friendly. Oltre a etichettare i risultati della ricerca selezionati come "mobile-friendly", come ha iniziato a fare proprio di recente, il servizio di ricerca intende migliorare la classifica delle pagine web 'amiche del mobile'.

 
Bing - homepage versione desktop
Bing - homepage versione desktop
 

Cè però una grande differenza tra l'approccio di Bing e Google: Google in realtà penalizza le pagine web che non sono mobile-friendly, cioè quelle in cui il testo non è facilmente leggibile senza lo zoom manuale dell'utente, o quelle che necessitano dello scorrimento orizzontale per la visualizzazione di tutti i contenuti. Bing, nel frattempo, afferma che i risultati rilevanti, anche quando non sono ottimizzati per il mobile, non avranno penalizzazioni nei risultati di ricerca.

Come la società ha spiegato in un post sul suo blog: "Ciò significa che per le ricerche mobili su Bing ci si può sempre aspettare di vedere i risultati più rilevanti per una query di ricerca posizionati più in alto, anche se alcuni di loro non sono mobile-friendly. Mentre i cambiamenti miglioreranno la classifica per le pagine ottimizzate per i cellulari, le pagine web che sono molto importanti per la query, anche se non sono ancora mobile-friendly, non saranno penalizzate. Si tratta di un delicato equilibrio per ottenere nel modo giusto ciò che si cerca."

Inoltre, come Google, anche Bing offrirà ai webmaster uno strumento che li aiuterà ad analizzare quanto il loro sito web è ottimizzato per il mobile. Lo strumento arriverà in poche settimane.

I requisiti di un sito per essere considerato 'mobile' ottimizzato per Bing non sono troppo diversi da quelli di Google. I siti dovranno essere facilmente navigabili con il tatto, leggibili senza che sia necessario lo zoom e lo scorrimento orizzontale, e compatibili con i dispositivi mobili (ad esempio senza Flash). Bing sta anche considerando fattori come la presenza o meno di finestre pop-up.

Bing non ha detto quando i cambiamenti di classifica saranno attivati, limitandosi a dire che sono in arrivo "nei prossimi mesi ".

Leggi anche:

Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Bing di Microsoft premia i siti Mobile-Friendly


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?