Magic Leap One, visore di Realta' Aumentata in vendita dal 2018

Magic Leap One, visore di Realta' Aumentata in vendita dal 2018

Magic Leap One Creator's Edition consiste in tre pezzi di hardware: il visore Lightwear, il computerino circolare Lightpack e il controller Control.

 

Scritto da , il 21/12/17

Seguici su

 
 

Magic Leap, la startup fondata nel 2010 su cui Google ha investito nel 2015 e specializzata nella realtà virtuale che spera di sostituire un giorno gli schermi di computer e smartphone con delle interfacce di realtà virtuale riuscendo a portare immagini in 3D nel mondo reale, ha svelato il suo primo prodotto di realtà aumentata il 20 dicembre e introdotto un kit per sviluppatori e creatori di contenuti VR chiamato Magic Leap One Creator Edition.

Il Magic Leap One è composto da un visore "Lightwear" attaccato via cavo ad un dispositivo circolare che va tenuto attaccato al corpo (ad esempio sul bordo dei pantaloni) chiamato "Lightpack" il quale è il 'computer' che contiene la parte hardware per l'elaborazione dei dati. Infine, è stato realizzato un controller chiamato "Control" per tracciare i movimenti.

 
Magic Leap Lightwear
Magic Leap Lightwear
 
 
Magic Leap Lightpack
Magic Leap Lightpack
 
 
Magic Leap Control
Magic Leap Control
 

Magic Leap ha sviluppato la tecnologia chiamata "Digital Lightfield" per la produzione di immagini realistiche, che per la società significa che gli oggetti digitali sono quasi indistinguibili dagli elementi del mondo reale. 

"La nostra lightfield fotonica genera luce digitale a diverse profondità e si fonde perfettamente con la luce naturale per produrre oggetti digitali realistici che coesistono nel mondo reale." ha spiegato in una nota Magic Leap. "Questa tecnologia avanzata consente al nostro cervello di elaborare in modo naturale gli oggetti digitali nello stesso modo in cui realizza gli oggetti reali, rendendo l'esperienza confortevole se usata per lunghi periodi di tempo".

Il Magic Leap One comprende una serie di sensori e una tecnologia di mappatura degli ambienti interni che puo' rilevare "superfici, piani e oggetti" consentendo così agli oggetti digitali di interagire con gli elementi della realtà. Tramite SLAM (localizzazione e mappatura simultanea) viene costruita una mappa dell'ambiente, tecnologia già utilizzata in altri sistemi di realtà aumentata.Proprio come altri headset con realtà mista e AR, tra cui Microsoft HoloLens, il Magic Leap One dispone quindi di telecamere che consentono di tenere traccia dei movimenti e dello spazio. Ci sono telecamere sui lati e sulla parte frontale degli occhiali, tutti autonomi e non sono necessari sensori fotografici separati, come nei sistemi VR come Vive e Oculus.

"La nostra percezione visiva e la tecnologia di mappatura delle stanze costruiscono una replica digitale del vostro ambiente fisico, rilevando e memorizzando la posizione precisa di pareti, superfici e altri oggetti fisici.", ha detto Magic Leap.

Il Magic Leap One include anche altre tecnologie come l'audio a 360 gradi per un suono immersivo e offre l'accesso ad una interfaccia utente "spaziale" con cui si interagisce con voce, gesti, movimento della testa e degli occhi per un'esperienza "più naturale e intuitiva".

L'SDK di Magic Leap sarà disponibile nel 2018 per gli sviluppatori insieme alla Creator Edition di Magic Leap One, altri strumenti e documentazione per aiutarli nello sviluppo di esperienze per la nuova piattaforma che in futuro, dopo tanti posticipi, arriverà sul mercato di massa.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Magic Leap One, visore di Realta' Aumentata in vendita dal 2018


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?