Google superata da Baidu in altoparlanti intelligenti spediti, Amazon leader

Google superata da Baidu in altoparlanti intelligenti spediti, Amazon leader

Google superata dalla cinese Baidu le cui spedizioni di smart display sono aumentate del 3700 per cento in un anno.

 

Scritto da il 27/08/19 | Pubblicato in Google Home | Amazon Echo | | Archivio 2019

Seguici su

 
 

Google è scesa al terzo posto nel mercato globale degli altoparlanti intelligenti nel secondo trimestre del 2019, con Amazon confermata stabile al primo primo. Scesa dal precedente secondo posto, l'azienda di Mountain View è stata superata dalla società tecnologica cinese Baidu, che nonostante non sia presente a livello globale ha venduto tantissimi altoparlanti intelligenti nel solo mercato cinese, piu' di quanti ne ha venduti Google in tutto il mondo, con un aumento delle spedizioni del 3700 per cento in un anno. A rivelarlo è l'ultimo rapporto di Canalys sullo stato del mercato globale degli altoparlanti intelligenti, cresciuto del 55,4% nel Q2 2019 con 26,1 milioni di unità spedite. Per altoparlanti intelligenti sono intesi i dispisitivi delle famiglie Google Home e Amazon Echo, ad esempio, oltre che Apple HomePod.

Secondo Canalys, per Baidu sostituire Google nel diventare il secondo più grande fornitore di altoparlanti intelligenti al mondo non è cosa da poco ma ha poco significato poiché entrambe le società operano in mercati reciprocamente esclusivi. I prodotti Baidu sono in vendita solo in Cina, dove invece i prodotti Google non sono disponibili.

Negli Stati Uniti, Canalys ha rilevato un calo del 2,4% con un totale di 6,1 milioni di unità di altoparlanti intelligenti spedite.

"Amazon e Google sono concentrati sulla crescita del proprio business al di fuori degli Stati Uniti", ha dichiarato Jason Low, analista senior di Canalys, secondo cui "la transizione di Google al marchio Nest mentre si spostava su display intelligenti si è rivelata una sfida, soprattutto perché ha iniziato a espandere il suo display intelligente Nest Hub a livello globale". Secondo l'analista Low, Google deve rinnovare la propria linea di altoparlanti intelligenti senza display per riaccendere l'interesse dei consumatori, nonché deve attivare una "solida strategia di marketing per costruire il proprio marchio Nest al di fuori degli Stati Uniti."

Canalys ritiene che i produttori di smart speaker devono affrontare la sfida di lanciare altoparlanti più avanzati a breve termine, con sempre piu' produttori che sono intenzionati ad integrare dei display. Ma c'è il problema dei prezzi, che non devono alzarsi troppo.

“Nonostante si sentano ottimisti sulle prospettive del mercato, i venditori sono cauti sulla sensibilità dei prezzi verso la categoria relativamente nuova di display intelligenti" ha spiegato l'analista Low, secondo cui "l'attenzione all'interfaccia vocale prima su display intelligenti dovrebbe essere la priorità assoluta per i fornitori".

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Canalys - stato del mercato globale degli altoparlanti intelligenti al Q2 2019
Canalys - stato del mercato globale degli altoparlanti intelligenti al Q2 2019
 

Stando ai dati diffusi da Canalys, Amazon ha mantenuto la leadership del mercato degli altoparlanti intelligenti spedendo 6,6 milioni di smart speaker Echo nel secondo trimestre del 2019 per una quota di mercato del 25.4 per cento (+61.1% in un anno). Segue al secondo posto Baidu, con 4.5 milioni di unità spedite e una quota al 17.3 per cento (+3700 per cento in un anno). Al terzo posto si trova Google, con 4.3 milioni di unità spedite e quota di mercato del 16.7 per cento (-19.8 per cento). Al quarto posto si trova Alibaba, con 4.1 milioni di unità spedite e quota di mercato del 15.8 per cento (+38.8 per cento). Al quinto posto si trova Xiaomi, con 2.8 milioni di unità spedite e quota di mercato del 10.8 per cento (+37.5 per cento).