Recensione Huawei FreeBuds Pro, vere concorrenti delle AirPods Pro

Recensione Huawei FreeBuds Pro, vere concorrenti delle AirPods Pro

Voglia di cuffie senza fili Top di gamma per musica e chiamate? Ecco la soluzione di Huawei, le nuove Freebuds Pro che vi raccontiamo oggi nella nostra recensione.

 

Scritto da , il 14/10/20

 

Seguici su

 
 

Dopo aver provato ed apprezzato le cuffie senza fili Huawei Freebuds 3 e 3i è il momento di parlare della nuova variante denominata Huawei Freebuds Pro che va direttamente a sfidare le AirPods Pro di Apple!

All’interno della confezione di vendita troviamo le nostre cuffie disponibili in bianco oppure in grigio, manuali guida e cavo Type C di ricarica.

Esteticamente Huawei ha assolutamente svolto un lavoro egregio in quanto sia il case che le cuffie stesse adottano un design ricercato ed alla moda in dimensioni davvero contenute, il peso di ogni singola cuffia è di soli 6 grammi!

Non sono personalmente un fan delle cuffie in ear con gommino annesso ma questo modello è in assoluto il più comodo mai testato, mai troppo invadente e soprattutto mai fastidioso anche dopo utilizzi prolungati. 

 
Huawei Freebuds Pro
Huawei Freebuds Pro
 

Il suono è riprodotto da driver dinamici da 11 millimetri con una qualità davvero eccellente, assolutamente paragonabile in tutto e per tutto al prodotto di Apple che fino a questo momento era il riferimento del mercato.

La vera arma in più è poi la cancellazione del rumore ibrida di fondo (ANC) che sfrutta i tre microfoni per ogni singola cuffia per annullare il suono esterno e dopo circa due settimane di test possiamo dire con certezza che il risultato è davvero ottimo in quanto passeggiando in città oppure durante un viaggio in treno non avrete distrazioni, non aspettatevi di andare allo stadio ed avere il silenzio nelle orecchie ovviamente.

 
Huawei Freebuds Pro
Huawei Freebuds Pro
 

Altro punto di forza si chiama AILife ed è l’applicazione disponibile però solo per Android, dalla stessa infatti non solo potrete avere una panoramica precisa sulla percentuale di batteria residua per le singole cuffie ed il case ma potrete anche aggiornare il firmware (abbiamo già ricevuto tre update) e personalizzare la vostra esperienza d’utilizzo grazie alle gesture che comprendono “pizzico” con due dita, il “tieni premuto con due dita” e lo scorrimento, possiamo gestire riproduzioni (avanti, indietro, pausa e riprendi), richiamare l’assistente vocale, gestire la modalità di cancellazione del rumore ed addirittura alzare ed abbassare in maniera precisa il volume.

Importante sottolineare anche le tre modalità della cancellazione del rumore ovvero attiva, disattiva oppure aware che permette invece di cancellare i rumori troppo forti ma sentire le voci intorno a noi.

 
Huawei Freebuds Pro
Huawei Freebuds Pro
 

Ma non è tutto perchè la cancellazione del rumore attivo ha poi anche quattro settaggi ben differenti tra cui il setting “dinamico” che si adatta al rumore che ci circonda.

L’autonomia è assolutamente in linea con le dichiarazioni dell’azienda e quindi 4 ore con una ricarica delle cuffie e cancellazione del rumore attiva, 7 ore con cancellazione non attiva, 2,5 ore in chiamata con cancellazione del rumore attiva, 3 ore con cancellazione disattiva in chiamata, la custodia permette circa quattro ricariche complete.

Il prezzo di listino è fissato a 179 euro ma su Amazon al seguente indirizzo vanno spesso in sconto, la compatibilità è garantita con tutti i prodotti con tecnologia Bluetooth ma l’applicazione è disponibile solamente per Android.

In definitiva sono cuffie che ci hanno convinto, che consigliamo e che sono diventate ufficialmente le nostre principali per l’utilizzo lavorativo.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria