Radio FM rimossa dagli smartphone tramite aggiornamento software da Samsung ma non solo

Radio FM rimossa dagli smartphone tramite aggiornamento software da Samsung ma non solo

I produttori di dispositivi mobili devono rimuovere la radio FM dagli smartphone dove è stata fino ad oggi disponibile per poter rispettare la Legge: ecco perché Samsung sta aggiornando diversi telefoni Galaxy rimuovendo la Radio FM.

 

Scritto da , il 21/12/20

 

Seguici su

 
 

Samsung è impegnata in queste settimane ad aggiornare alcuni suoi telefoni Galaxy esistenti per introdurre diverse nuove funzionalità, per aggiornare Android alle versioni più recenti Android 10 o Android 11, per introdurre le patch di sicurezza più recenti - novità diverse a seconda del singolo modello. Tuttavia, non sempre gli aggiornamento software aggiungono cose, a volte anche ne tolgono. E' questo il caso della Radio FM, che deve essere rimossa da tutti gli smartphone che la hanno. Non è colpa di Samsung, anche altri produttori di smartphone stanno rimuovendo, o rimuoveranno al più presto, la funzione Radio FM dai loro smartphone che la hanno. Il motivo è legato ad una legge, la n.205/2017.

Perchè la Radio FM viene rimossa dagli smartphone.
Andando alla ricerca della Legge n.2015/2017 in Gazzetta Ufficiale si apprende che, a partire dall'1 gennaio 2020, gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti ai consumatori nel territorio nazionale devono integrare almeno una interfaccia che consenta all’utente di ricevere i servizi della radio digitale. Ecco il comma #1044 della Legge: "Al fine di favorire l'innovazione tecnologica, a decorrere dal 1º giugno 2019 gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti dalle aziende produttrici ai distributori di apparecchiature elettroniche al dettaglio sul territorio nazionale integrano almeno un'interfaccia che consenta all'utente di ricevere i servizi della radio digitale. Per le medesime finalita', a decorrere dal 1 gennaio 2020 gli apparecchi atti alla ricezione della radiodiffusione sonora venduti ai consumatori nel territorio nazionale integrano almeno un'interfaccia che consenta all'utente di ricevere i servizi della radio digitale."

Perchè allora gli smartphone hanno potuto avere la Radio FM fino ad oggi, ben oltre l'1 gennaio 2020? Stando sempre alla Gazzetta Ufficiale c'è stata una deroga che ha permesso agli smartphone con la funzione di Radio FM di mantenerla fino al 31 dicembre 2020: "per gli apparati di telefonia mobile e per i veicoli nuovi di categoria N gli obblighi di commercializzazione al consumatore, di cui all'articolo 1, comma 1044, della legge 27 dicembre 2017, n. 205, decorrono dal 31 dicembre 2020. Per i veicoli nuovi della categoria M sono fatti salvi i veicoli prodotti in data antecedente al 1° gennaio 2020 e messi in circolazione sul mercato fino al 21 dicembre 2020, entro il limite del 10 per cento dei veicoli messi in circolazione nel 2019 per ciascun costruttore."

Pertanto, i produttori di telefonia mobile hanno avuto come data a cui far riferimento il 31 dicembre 2020, giorno entro il quale devono rimuovere la funzione Radio FM dagli smartphone che la hanno e non hanno almeno un ricevitore di radio digitale (esempio: ricevitore DAB). Rimozione che può essere fatta solo tramite aggiornamento del software sui dispositivi esistenti, mentre i nuovi modelli arriveranno direttamente sul mercato senza Radio FM. La funzione non potrà tornare con un altro aggiornamento del firmware, a meno che non ci venga fatta una nuova Legge. Esistono smartphone con radio digitale DAB? No, anche se Lg ne aveva presentato uno nel 2016, lo Stylus DAB+.

Il motivo per cui Samsung ha iniziato a rimuovere la Radio FM nei suoi telefoni Galaxy esistenti è quindi per rispettare la legge, e così sarà anche per gli altri produttori di smartphone. Samsung è il produttore col maggior numero di smartphone con Radio FM integrata, diversi altri brand mai hanno inserito la Radio FM nei loro smartphone o solo in pochi modelli. 

Samsung non rimuove la Radio FM a sorpresa sui dispositivi dove è disponibile: quando il telefono rileva la disponibilità di un aggiornamento del software chiede sempre all'utente se vuole installarlo oppure no, elencando quelle che sono le novità che introduce oltre a ciò che eventualmente potrebbe rimuovere. Ad esempio, qui sotto è possibile vedere il changelog di un recente aggiornamento per il Galaxy A40, nel quale è specificata la rimozione della Radio FM procedendo con l'aggiornamento:

"Ti informiamo che scegliendo di installare il presente aggiornamento, rimuoverai la funzione Radio FM dal tuo smartphone. Il presente aggiornamento viene rilasciato in ragione dell'entrata in vigore della legge n.205/2017. In ogni caso, ti ricordiamo che potrai continuare ad ascoltare la tua radio preferita scaricando la relativa applicazione sul tuo smartphone. L'utilizzo di tali applicazioni potrebbe comportare costi aggiuntivi di connessione; ti invitiamo a verificare i termini di servizio del tuo operatore telefonico."

 
Changelog del firmware per Galaxy A40 che, tra le altre cose, rimuove la Radio FM
Changelog del firmware per Galaxy A40 che, tra le altre cose, rimuove la Radio FM
 

Come continuare ad ascoltare la Radio sullo smartphone

Cosa può fare chi era abituato ad ascoltare la radio FM dal proprio smartphone? Resta possibile per gli utenti che si trovano di fronte alla notifica che segnala la disponibilità del nuovo firmware che rimuoverà la funzione Radio FM di procedere con l'installazione oppure no. Chi vuole mantenere la Radio FM sul proprio smartphone è libero di scegliere di non installare l'aggiornamento software che rimuoverà la funzione. Tuttavia, non installare un aggiornamento software è sconsigliato: impedisce l'installazione di tutte le altre modifiche/novità, le risoluzioni di problemi e patch di sicurezza. E' consigliato quindi procedere con l'installazione dell'aggiornamento, trovando alternative alla funzione. Oggi ogni radio popolare ha una sua applicazione per poterla ascoltare in streaming. E se la propria radio preferita non ha una sua app, è possibile cercare la stazione su TuneIn, il principale servizio di radio in streaming che ne raccoglie da tutto il mondo. Importante: ascoltare la radio in streaming consuma dati, ma se si ha un piano dati con tanti giga o ci si collega in WiFi non si avranno problemi.


Condividi questa notizia

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria