Oculus v35 introduce Messenger Calling in VR, Backup sul cloud e personalizzazione dell'ambiente in Horizon Workrooms

Oculus v35 introduce Messenger Calling in VR, Backup sul cloud e personalizzazione dell'ambiente in Horizon Workrooms

Nuove funzionalità che, pian piano, espandono le basi verso il metaverso presentato da META nelle scorse settimane.

 

Scritto da il 03/12/21 | Pubblicato in Oculus | | | Archivio 2021

Seguici su

 
 

Oculus ha iniziato la distribuzione graduale dell'aggiornamento software v35 che introduce sui visori VR di ultima generazione del brand nuove funzionalità tra cui Messenger Calling in VR, Backup sul cloud e personalizzazione dell’ambiente Horizon Workrooms. Nuove funzionalità che, pian piano, espandono le basi verso il metaverso presentato da META.

Leggi anche:
Leggi anche:

Videochiamate in Realtà Virtuale

La fotocamera in realtà aumentata permette di vedere sé stessi, registrarsi mentre si interagisce con il mondo di gioco in terza persona. È un aggiornamento di un'app simile rilasciata con l'update v29 del software di Quest 2 chiamata Live Overlay, che si limitava però a sovrapporre il corpo dell'utente alla ripresa frontale del gameplay del visore. Questo tipo di fotocamera, invece, permette di proiettarsi effettivamente nel gioco, anche mentre si schivano proiettili in Pistol Whip. Una volta che il visore Quest o Quest 2 è aggiornato, basta avere un dispositivo iOS superiore ad iPhone XS dotato di iOS 11 e l’app Oculus mobile. I giochi e le app che supportano la fotocamera mobile per la realtà mista includono Beat Saber, SUPERHOT VR, Pistol Whip, Synth Riders e molti altri.

Bangarang - Skrillex Music Pack on Beat Saber


Chiamate in VR con Messenger

Con l'obiettivo di semplificare la comunicazione in VR, sia con gli amici di Facebook che usano Quest che quelli che non possiedono nemmeno un visore, l'aggiornamento Oculus v35 introduce Messenger Calling in VR. Dopo l'aggiornamento si può usare il proprio Quest per chiamare gli amici su qualsiasi piattaforma abilitata a Messenger.

 

Leggi anche:
Leggi anche:

Messenger Calling in VR per Oculus Quest Platform


Multi-User e App Sharing

Oculus nell'aggiornamento v26 ha introdotto le caratteristiche 'Multi-User' e 'App Sharing'. La prima permette alle famiglie composte da più persone di creare ciascuno il proprio account sullo stesso visore, in modo da poter mantenere le proprie liste di amici separate, la cronologia del browser, le impostazioni della privacy, il modello di sblocco e i progressi di gioco. L'App Sharing, invece, permette agli account secondari di accedere ai giochi pagati dal titolare dell'account principale. Con Quest che sta diventando un dispositivo condiviso da sempre più persone, Oculus con l'aggiornamento v35 sposta 'Multi-User' e 'App Sharing' fuori dalla colonna 'sperimentale' e nelle impostazioni standard di Quest. Gli utenti non devono cambiare nulla - se stanno già usando Multi-User e App Sharing, tutto continuerà a funzionare come al solito. La differenza principale è che dall'aggiornamento v35 gli utenti devono andare alla scheda delle impostazioni dell'account per apportare qualsiasi modifica futura.

 
Oculus Multi-User
Oculus Multi-User
 

Cloud Backup

Cloud Backup è un nuovo (e più semplice) sistema per salvare i progressi e le impostazioni, per poterli ripristinare in caso di sostituzione o di aggiornamento del proprio Quest, di ripristino alle impostazioni di fabbrica o semplicemente disinstallando un gioco, potendoli riscaricare e riprendere proprio da dove rimasti, o almeno dall'ultimo salvataggio. Gli sviluppatori possono scegliere di non usare il Cloud Backup, sarà opt-in di default.

Nota: la distribuzione della funzione Cloud Backup inizia insieme alla distribuzione dell'aggiornamento v35 ma ad un ritmo leggermente diverso (più lento), così Oculus può assicurarsi che funzioni correttamente. Gli utenti che ricevono l'aggiornamento  v35 e non vedono ancora il Cloud Backup possono stare quindi tranquilli, è normale: questa funzione sarà gradualmente disponibile anche per loro.

Leggi anche:
Leggi anche:
 
Oculus Cloud Backup
Oculus Cloud Backup
 

Personalizzazione dell'ambiente in Horizon Workrooms

Oculus ha lanciato Horizon Workrooms in agosto e da allora sempre più team usano il loro spazio per tenere riunioni, fare brainstorming e superare alcuni degli ostacoli del lavoro a distanza. Nelle prossime settimane sarà introdotta la possibilità di personalizzare l'ambiente in Horizon Workrooms. Inizialmente sarà possibile scegliere tra più ambienti d'ufficio e aggiungere il logo della propria azienda o decorare con poster personalizzati.

 
Esempio di personalizzazione dell'ambiente in Horizon Workrooms
Esempio di personalizzazione dell'ambiente in Horizon Workrooms
 

Preferiti

Oculus ha una visione a lungo termine della VR come una piattaforma informatica generale - più capace, più versatile, più simile al tuo telefono o al tuo portatile. Una parte fondamentale di questa visione è assicurarsi di poter accedere agli stessi servizi in VR su cui si fa affidamento al di fuori della VR. Oculus ha iniziato a distribuire alcuni di questi servizi come app 2D in Horizon Home subito dopo Connect, tra cui Facebook, Instagram, Smartsheet e Spike. Presto ne verranno aggiunti degli altri, con app come MURAL, Miro e monday.com che arriveranno sullo Store nelle prossime settimane. E questo è solo l'inizio: obiettivo di Oculus è quello di rendere Home un hub per tutti i servizi preferiti degli utenti, un luogo dove poter fare multitasking e, in definitiva, ottenere di più senza i vincoli di spazio degli schermi fisici. Questa visione diventerà sempre più vera con il passare del tempo, man mano che gli sviluppatori invieranno le app allo Store utilizzando lo standard industriale Progressive Web App.

Public Test Channel

Per gli utenti che desiderano utilizzare le versioni del software in anticipo, prima di essere pronto per il rilascio pubblico, Oculus lancia il Public Test Channel.  

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 

Archivio Notizie