Samsung Scalable Codec, audio bluetooth senza interruzioni: come funziona

Samsung Scalable Codec, audio bluetooth senza interruzioni: come funziona

Il codec scalabile di Samsung è una tecnologia proprietaria per un audio bluetooth senza interruzioni. Scopriamo come funziona.

 

Scritto da , il 13/06/19

Seguici su

 
 

SBC, AAC, LDAC, aptX, aptx-HD tra gli altri sono tutti dei 'codec' audio disponibili oggi per la compressione e decompressione dei dati audio trasferibili da un dispositivo, come smartphone o tablet, ad un altro dispositivo, come un paio di cuffie wireless, tramite la connessione bluetooth. Ogni codec audio bluetooth è diverso da un altro per come gestisce il trasferimento dei dati, dal livello di compressione al bitrate usato (velocità con cui avviene il trasferimento dei dati). I codec sopra citati sono i piu' popolari, a cui si affianca da tempo anche il Samsung Scalable Codec, del quale pero' si è sempre saputo molto poco. Un peccato, perchè funziona molto bene.

Per definizione, un codec audio è uno strumento di codifica/decodifica di flussi di dati audio e/o di compressione degli stessi per ridurne le dimensioni. I codec audio piu' diffusi sono SBC, AptX e AptX HD di Qualcomm, AAC di Apple e LDAC di Sony. Un codec audio deve essere supportato sia dal dispositivo che trasmette l'audio (dove avviene la codifica) che dal dispositivo ricevente (dove avviene la decodifica) altrimenti non puo' essere utilizzato. Piu' un codec è buono meno sono i dati persi durante le fasi di codifica/trasferimento/decodifica.

Il Samsung Scalable Codec viene usato dal produttore sudcoreano nei suoi dispositivi e, fino ad oggi, sapevamo solo che "è una tecnologia proprietaria di Samsung per un audio via bluetooth senza interruzioni, riuscendo a mantenere una connessione bluetooth stabile analizzando le interferenze radio e ottimizzando continuamente il bitrate". Ok, ma il bitrate massimo quant'è? Samsung non lo ha mai detto.

In termini di bitrate massimo raggiungibile, SBC arriva a 320kbps, AptX a 352 kbps, AptX HD a 576kbps, AAC a 320kbps e LDAC a 990kbps. Il codec meno performante è l'SBC in quanto comprime molto il suono e genera una grande perdita di dati, viene seguito da AptX che supporta dati audio LCPM a 48kHz/16bit mentre AptX HD LCPM a 48kHz/24bit; AAC è un formato di compressione audio lossy ma non supporta i 24bit ed è limitato ad una velocità di trasferimento di 320kbps. Sulla carta, il migliore codec è LDAC di Sony, riuscendo ad arrivare a 990kbps. Tra tutti questi dove si posiziona il Samsung Scalable Codec?

 

 

Nel raccontare le prestazioni audio premium dei suoi auricolari full wireless Galaxy Buds, Samsung ha condiviso una infografica che suggerisce, per la prima volta, le capacità del suo codec audio proprietario, suggerendo che puo' arrivare - e magari superare, non lo sappiamo, i 512 kbps. Non sappiamo se questo bitrate puo' essere superato, presumibilmente si, se il dispositivo emittente è molto vicino a quello ricevente (entrambi devono supportare il codec Samsung Scalable Codec). Da notare che il Samsung Scalable Codec arriva ad una frequenza di campionamento audio 44.1kHz con 16bit per campione dell'audio mentre LDAC 24 bit/96 kHz. Se confrontato con LDAC, tuttavia, il bitrate del Scalable Codec non è il solo fattore che influenza la qualità del suono - abbiamo testato un paio di cuffie Sony collegate con LDAC ad un Galaxy S10e a bitrate 990kbps e suonavano peggio dei Galaxy Buds collegati allo stesso smartphone con Samsung Scalable Codec a 16bit/44.1kHz, ma è solo un esempio. I componenti hardware con cui un paio di cuffie sono costruite e la capacità di un codec di compremere e decomprimere i dati sono altri fattori importanti. Puo' anche essere - ed è solo un'ipotesi - che il Samsung Scalable Codec sia in grado di trasferire i dati con un bitrate inferiore rispetto a LDAC ma offrire una qualità audio migliore per via di un metodo di compressione piu' efficiente.

Ad ogni modo, Samsung grazie all'infografica che ha condiviso ora ha reso piu' chiara l'idea di come funziona il suo Scalable Codec, che è compatibile con dispositivi Samsung selezionati che utilizzano le versioni del sistema operativo Android 7.0 o successive. Non ci risulta che dispositivi non a marchio Samsung abbiamo il Scalable Codec. Il solo modo per scoprire se gli auricolari collegati via bluetooth al proprio smartphone stanno utilizzando il codec Scalable Codec durante la connessione attiva è abilitare, sullo smartphone, le Opzioni per Sviluppatori (Impostazioni>Info Telefono>Software>Versione Build (da premere ripetutamente fino all'abilitazione) ed entrare nella sezione 'connessioni bluetooth'.


Condividi questa notizia

Resta aggiornato su Samsung Scalable Codec, audio bluetooth senza interruzioni: come funziona


 
 

Commenti e Opinioni

 
 
 
 

Promozioni Consigliate

 
 
Vuoi restare aggiornato ?