Indonesia e Cina maggiori fonti di attacchi Internet

 

Nel secondo trimestre 2013 diminuisce la percentuale di attacchi informatici originati in Europa

Scritto da Simone Ziggiotto il 18/10/13 | Pubblicata in Altro | Archivio 2013

 

Indonesia e Cina maggiori fonti di attacchi Internet

Nel secondo trimestre 2013 diminuisce la percentuale di attacchi informatici originati in Europa. Indonesia ha superato Cina diventando la principale fonte di attacchi.

Gli attacchi informatici che provengono dall'Indonesia sono quasi raddoppiati nel secondo trimestre di quest'anno, secondo l'ultimo rapporto di Akamai "The State of the Internet" pubblicato nella giornata di Mercoledì. Questo ha spinto la Cina in seconda posizione, che rimane responsabile del 33 per cento degli attacchi nel secondo trimestre.

Secondo Akamai, una delle più grandi reti distribuite a livello globale del mondo, il 38 per cento degli attacchi informatici osservati nel secondo trimestre ha avuto origine in Indonesia, una percentuale salita dal 17 per cento del trimestre.

Insieme, Indonesia e Cina hanno originato tra Aprile e Giugno 2013 più della metà del traffico legato agli attacchi a livello mondiale.

A completare la top 10 della lista di Akamai: gli Stati Uniti, Taiwan, Turchia, India, Russia, Brasile, Romania e Corea del sud. Questi dieci paesi sono stati la fonte dell'89 per cento degli attacchi, ha detto Akamai.

Attraverso i rilevamenti di un set distribuito di agenti attivi su internet, Akamai è in grado di monitorare il traffico legato agli attacchi informatici e individuare sia i Paesi origine del maggior numero di attacchi sia le porte loro obiettivo. 

Nel complesso, Akamai ha osservato che gli attacchi hanno avuto origine da 175 paesi nel secondo trimestre, due in meno rispetto al primo trimestre.

Akamai ha osservato nella sua relazione che la sua "metodologia acquisisce l'indirizzo IP sorgente di un attacco ma non può determinare l'identità di chi c'è dietro l'attacco." Il che significa, fondamentalmente, che gli hacker non sono sempre nel paese da cui il loro attacco viene originato.

In questo trimestre, l’Europa è stata responsabile di poco più del 10% degli attacchi informatici, scendendo di 9 punti percentuale rispetto al trimestre precedente. L’Italia ha generato solo lo 0.5% degli attacchi osservati.

Akamai ha riferito che, per la prima volta dal 2008, la Porta 445 (Microsoft-DS) non è stata la più colpita, coinvolgendo soltanto il 15 per cento degli attacchi. La Porta 445 scende infatti in terza posizione nella classifica delle più colpite, dietro la Porta 443 (SSL [HTTPS]), colpita dal 17 per cento delle minacce, e dietro la Porta 80 (WWW HTTP), con il 24 per cento.

 

Ultime notizie

 
 

Notizie per Categoria

 
 

Seguici

 

Promozioni Consigliate

 
Vuoi restare aggiornato ?